Parco Pollino caratterizzati 75 geositi

Il Parco Nazionale del Pollino, ha individuato, cartografato e caratterizzato 75 Geositi ricadenti all’interno del proprio territorio. I geositi individuati sono stati organizzati in sistemi territoriali omogenei, dal punto di vista geologico e geografico, e correlati con le altre peculiarità paesaggistico-ambientali e storico culturale presenti sul territorio. Tale lavoro – spiega l’Ente Parco – rappresenta una preziosa e finora mai realizzata banca dati sulla geodiversità presente nel Parco del Pollino e della sua interrelazione con le altre peculiarità paesaggistico-ambientali.

Inoltre, il Parco per meglio perseguire la tutela e valorizzazione del patrimonio geologico, ambientale e storico-culturale presente sul proprio territorio, ha fatto richiesta di ammissione, per tutto il territorio compreso nell’area protetta, alla Rete Europea e Globale dei Geoparchi, predisponendo appositi elaborati tecnici di cui l’individuazione e la caratterizzazione dei 75 Geositi hanno rappresentato la base tecnico-scientifica primaria ma non esaustiva.

Gli elaborati tecnici predisposti per la candidatura a Geoparco sono stati realizzati in collaborazione con gli Ordini regionali dei Geologi della Calabria e della Basilicata, l’Ordine Nazionale dei Geologi, l’Ispra, e esperti di riconosciuta professionalità scientifica del settore, oltre che con la collaborazione di docenti universitari dell’Università della Basilicata e di singoli liberi professionisti operanti all’interno del territorio del Parco.

Il dossier di candidatura e i relativi allegati sono stati inviati a fine novembre 2014, accompagnati dalle autorevoli lettere di sostegno dei Rettori delle Universita’ della Calabria e della Basilicata, della Commissione Nazionale per l’Unesco, dell’Ispra, degli Ordini Regionali dei Geologi di Calabria e Basilicata, dell’Ordine Nazionale dei Geologi.

9 su 10 da parte di 34 recensori Parco Pollino caratterizzati 75 geositi Parco Pollino caratterizzati 75 geositi ultima modifica: 2014-12-18T00:03:30+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento