Recuperati alcuni trofei della Red Bull, erano stati rubati a Milton Keynes

Secondo quanto reso noto dal team anglo-austriaco, la polizia della Thames Valley ha recuperato una ventina degli oltre 60 trofei che erano stati rubati da un commando di 6 uomini nella fabbrica della scuderia.

Il ritrovamento è avvenuto nel lago di Horseshoe, vicino a Sandhurst, dopo la segnalazione di un uomo che ha notato i trofei. Alcuni di questi, recuperati da una squadra speciale, hanno subito danni. “Il ritrovamento è una buona notizia e ringraziamo la polizia per l’aiuto. Il fatto che alcuni trofei siano stati scartati in un lago e danneggiati dimostra quanto sia stato insensato questo crimine”, ha commentato il team principal della Red Bull, Chris Horner.

Il furto era avvenuto nella notte del 6 dicembre con la fabbrica chiusa. Un gruppo di malviventi aveva sfondato il cancello d’ingresso della Red Bull con un fuoristrada e una volta all’interno si è impossessato di una sessantina di trofei tra coppe e targhe. “I trofei hanno un valore enorme per il team, mentre il loro reale valore è basso, e l’entità del danno che è stato causato alla fabbrica dagli autori del furto è significativo”, ha sottolineato Horner.

Il responsabile delle indagini, Chris Oakman della polizia della Thames Valley, ha spiegato di essere “in contatto con la Red Bull per stabilire il numero esatto” dei trofei sottratti al team “in quanto alcuni sono stati danneggiati”. “Se qualcuno dovesse vedere un trofeo o alcune sue parti nell’area del lago Horseshoe, contatti la polizia”, ha aggiunto Oakman.

9 su 10 da parte di 34 recensori Recuperati alcuni trofei della Red Bull, erano stati rubati a Milton Keynes Recuperati alcuni trofei della Red Bull, erano stati rubati a Milton Keynes ultima modifica: 2014-12-17T00:59:56+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento