Libera Basilicata celebra giornata mondiale dei diritti umani

“Di fronte a una crisi galoppante, che marginalizza i più deboli ed esclude gli ultimi privandoli di diritti e tutele, sentiamo il dovere di celebrare la giornata mondiale dei diritti umani. Da tempo, attraverso la promozione della campagna nazionale “Miseria Ladra” sul territorio lucano, ci siamo impegnati a ribadire che la povertà va combattuta con politiche di welfare inclusivo e redistribuzione della ricchezza, perché riteniamo che i contesti di deprivazione culturale e sociale siano terreni fertili per la corruzione, il malaffare, le mafie. Per tali ragioni, unitamente a tutti i coordinamenti territoriali di Libera in Italia, abbiamo inviato ai sindaci delle due città capoluogo di Basilicata una lettera che chiede l’istituzione della via fittizia in cui dare la residenza alle persone senza fissa dimora. Il diritto alla residenza è stato riconosciuto da numerose sentenze della Suprema Corte di Cassazione e dai tribunali di merito. Se il cittadino senza dimora risiede presso un luogo fisico (come ad esempio un dormitorio pubblico) la residenza dovrà essere riconosciuta presso quel luogo, in maniera tale da consentirgli l’accesso ai servizi del territorio che altrimenti gli sarebbero negati. Un atto di questo tipo, da parte delle amministrazioni comunali interpellate, sarebbe un primo passo verso la lunga via dell’affermazione dei diritti anche per i più deboli”. Lo dichiara Libera Basilicata.

9 su 10 da parte di 34 recensori Libera Basilicata celebra giornata mondiale dei diritti umani Libera Basilicata celebra giornata mondiale dei diritti umani ultima modifica: 2014-12-11T00:46:47+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento