Chiusa la quinta edizione di Spiritualia

Si è chiusa il 6 dicembre a Lastra a Signa, in Toscana, la quinta edizione di Spiritualia, gli eventi dell’anima. L’iniziativa, organizzata da Prometa servizi e il comune di San Fele, è un contenitore culturale che quest’anno è diventato itinerante girando l’Italia e l’Europa per promuovere la Basilicata turistica attraverso spettacoli, performance e dialoghi. Le tre tappe in programma si sono svolte a San Fele (Basilicata), Winterthur (Svizzera) e Lastra a Signa (Toscana).

“Questa edizione di Spiritualia è diventata itinerante – ha dichiarato Donato Sperduto, sindaco di San Fele – con un duplice obiettivo: far scoprire la Basilicata a chi ancora non la conosce e far sentire a casa, per poche ore, i tanti lucani che vivono e lavorano lontano dalla propria terra”.

Ogni anno viene scelto un tema intorno al quale ragione, per l’edizione 2014 è stato la Fantasia.

“Abbiamo scelto la Fantasia – ha spiegato Donato Sperduto – perchè è servita all’evoluzione dell’uomo. Anticamente era ritenuta un’attitudine di pochi oggi è considerata una facoltà delle mente che tutti possediamo. Ci siamo interrogati, insieme ai nostri ospiti, su come è possibile coniugare fantasia e obiettivi concreti”.

Attorno alla fantasia infatti hanno dialogato scrittori, giornalisti, musicisti tra cui Lucio Attorre, Antonio Coppola, Roberto Pagan, Elena Kozina a San Fele su “Le forme della Luna nella Fantasia di Assunta Finiguerra”. Mariolina Venezia insieme a Roberto Procaccini a Winterthur ha parlato di “Sassi, amore e fantasia: la letteratura nasce dalla terra”, il Trio Europa ha tenuto il concerto dell’anima. A Lastra a Signa Francesca Barra insieme a Procaccini ha dialogato su “La forza della fantasia: il senso della vita quando la tua casa è la strada” con Felice del Gaudio Duet a fare da cornice musicale. E all’ultima tappa toscana dell’evento erano presenti Angela Bagni, sindaco di Lastra a Signa, Michele Pierri, vicesindaco di San Fele accompagnato dagli assessori Donatella Pascale e Raffaella Carlucci, che hanno annunciato un probabile gemellaggio tra le due comunità. Ogni evento si è chiuso con un buffet a base di prodotti tipici lucani. Appuntamento all’anno prossimo per un evento, ideato in occasione del 150esimo anniversario della morte di San Giustino de Jacobis, santo nato a San Fele, che ogni edizione si arricchisce di contenuti, ospiti importanti, relazioni oltre i confini della Basilicata.

9 su 10 da parte di 34 recensori Chiusa la quinta edizione di Spiritualia Chiusa la quinta edizione di Spiritualia ultima modifica: 2014-12-11T00:46:57+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento