Stephanie Moseley uccisa dal marito Earl Hayes che poi si è tolto la vita

L’attrice e ballerina è stata assassinata dal marito rapper a colpi di arma da fuoco. L’uomo aveva trovato la moglie in videochiamata, via FaceTime, con il pugile Floyd Mayweather. Ha perso la testa, preso in mano la pistola e sparato una raffica di colpi contro la Moseley, star di Hit the Floor divenuta celebre per aver fatto parte del corpo di ballo di Britney Spears e per le sue apparizioni in Catwoman, con Halle Barry, e nella saga di Twilight.

Hayes si è poi rivolto l’arma contro sparandosi alla testa. Mayweather ha “assistito” alla scena perché ancora collegato con il cellulare, ha sentito gli spari e avvertito la Polizia.

9 su 10 da parte di 34 recensori Stephanie Moseley uccisa dal marito Earl Hayes che poi si è tolto la vita Stephanie Moseley uccisa dal marito Earl Hayes che poi si è tolto la vita ultima modifica: 2014-12-10T00:17:00+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento