Bologna, mix sociale nell’assegnazione degli alloggi pubblici

Il Comune di Bologna realizzerà un’azione sperimentale di assegnazione di alloggi pubblici secondo i criteri di mix sociale, così come previsto dal nuovo regolamento di partecipazione alla graduatoria e di assegnazione di alloggi ERP. L’intervento fa parte del progetto BUILD SEE, finanziato con fondi del Programma di Cooperazione Territoriale della UE, che ha come finalità la riqualificazione eco-sociale delle aree residenziali nelle regioni dell’Europa Sud-Orientale.

Il mix sociale è uno strumento di rigenerazione degli insediamenti urbani di edilizia sociale che prevede la possibilità di ottenere una composizione variegata degli abitanti di un comparto abitativo, in termini sociali, culturali, economici, demografici e di provenienza.

Per la realizzazione di tale azione sperimentale è stato individuato il comparto di via Rimesse, ai civici 21, 23, 25 e 27, dove verranno a breve inseriti 55 nuclei familiari, di cui 28 per assegnazione diretta e 27 mobilità da altro alloggio ERP. Il progetto ha una durata indicativa di 8-9 mesi e sarà concluso entro aprile 2015. Lo scopo è quello di valutare l’efficacia del modello applicato e di costruire un percorso di accompagnamento dei nuovi assegnatari, finalizzato a facilitare il loro inserimento, in collegamento con i servizi sociali territoriali e l’Ente gestore

Obiettivi, risultati attesi e risorse messe in campo saranno presentate mercoledì 10 dicembre dalle 10 in poi presso la sala Atelier di Urban Center durante un seminario organizzato dall’Assessorato alle Politiche abitative e dal Settore Servizi per l’Abitare, in collaborazione con il Quartiere San Vitale, ACER e la cooperativa La Piccola Carovana.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bologna, mix sociale nell’assegnazione degli alloggi pubblici Bologna, mix sociale nell’assegnazione degli alloggi pubblici ultima modifica: 2014-12-08T00:05:57+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento