Moratoria pena di morte, il Campidoglio aderisce alla campagna di Nessuno tocchi Caino

Tra meno di due mesi, a dicembre, l’assemblea generale delle Nazioni Unite esprime per la quinta volta il voto per una moratoria delle esecuzioni capitali, ideata e promossa dall’associazione Nessuno tocchi Caino.

Con il voto dell’Assemblea – atto politico internazionale di straordinaria rilevanza storica e presa di posizione nei confronti dei Paesi che praticano la pena di morte – si compie un ulteriore passo nel cammino del riconoscimento dei diritti umani e verso l’abolizione definitiva della pena di morte dalle leggi degli Stati.

Roma Capitale, con mozione 136 del 9 luglio 2014 votata dall’Assemblea capitolina, aderisce all’iniziativa, promossa dal consigliere Gianluca Peciola e sottoscritta dai consiglieri Battaglia, Cantiani, Cozzoli Poli, D’Ausilio, De Vito, Giansanti, Pomarici e Quarzo, entrando a pieno titolo nella campagna per l’abolizione della pena capitale nel mondo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Moratoria pena di morte, il Campidoglio aderisce alla campagna di Nessuno tocchi Caino Moratoria pena di morte, il Campidoglio aderisce alla campagna di Nessuno tocchi Caino ultima modifica: 2014-10-24T00:03:43+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento