Caltagirone, l’imprenditore Vincenzo Intonato è morto dopo essersi cosparso di benzina

L’uomo di 54 anni si è suicidato in aperta campagna. Alla base del gesto dell’imprenditore di Caltagirone, ci sarebbe, tra gli altri fattori, anche il peso debiti, ritenuto insostenibile, dovuti ad alcuni investimenti sbagliati e a un’attività lavorativa che, complice la crisi, aveva preso una brutta piega. Vincenzo intonato si è suicidato nelle campagne a pochi chilometri di distanza dal centro abitato. Si è cosparso il corpo di benzina e poi si è dato fuoco utilizzando un accendino.

L’ambulanza, chiamata da due braccianti agricoli al lavoro nei campi della zona è arrivata sul posto, ma l’imprenditore era già deceduto. I familiari nei mesi scorsi ne avevano più volte denunciato l’allontanamento da casa, ma poi era ritornato.

Secondo i carabinieri della compagnia di Caltagirone, l’ipotesi del suicidio per problemi economici è la pista privilegiata. La Procura ha disposto l’autopsia.

9 su 10 da parte di 34 recensori Caltagirone, l’imprenditore Vincenzo Intonato è morto dopo essersi cosparso di benzina Caltagirone, l’imprenditore Vincenzo Intonato è morto dopo essersi cosparso di benzina ultima modifica: 2014-10-22T00:54:10+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento