Cisl su accordo compensanzione ambientale Centrale Mercure

E’ stato firmato l’accordo di compensazione ambientale tra l’Enel, le Regioni Calabria e Basilicata, l’Ente Parco del Pollino, le confederazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil di Basilicata e Calabria ed i Comuni di Laino Borgo, Mormanno, Laino Castello, Papasidero, Castelluccio Inferiore, Castelluccio Superiore e Lauria.

“Per la Cisl Basilicata – si legge in una nota – hanno sottoscritto l’accordo il segretario generale, Nino Falotico e il responsabile del settore Energia della Confederazione regionale, Nicola Fiore.

“L’accordo che, tuttavia, avrà efficacia solo dal momento dell’entrata in esercizio della nuova centrale elettrica del Mercure, alimentata a biomasse – spiega la Cisl nella nota – prevede misure di compensazione per rafforzare i meccanismi di tutela ambientale e di salvaguardia della salute e sostenere iniziative infrastrutturali in favore delle comunità locali, agricole e turistiche nell’area del Parco. L’intesa prevede, altresì, specifici stanziamenti finalizzati a rafforzare l’impiego degli attuali lavoratori agricoli forestali per la manutenzione e lo sviluppo boschivo”. Sul positivo sviluppo della questione Mercure, il segretario generale della Cisl Basilicata, Nino Falotico, ha espresso “soddisfazione per il risultato raggiunto dopo anni di lavoro orientato, soprattutto, a fronteggiare le resistenze più svariate che nel tempo si sono frapposte all’insediamento produttivo più importante di un’area marginale della nostra regione”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Cisl su accordo compensanzione ambientale Centrale Mercure Cisl su accordo compensanzione ambientale Centrale Mercure ultima modifica: 2014-10-16T00:02:47+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento