Babybuskers, la XXII edizione del festival dell’arte di strada dedicato ai bambini

Babybuskers, il festival dell’arte di strada dedicato ai bambini, giunge alla sua dodicesima edizione mantenendo inalterata la formula ma cambiando cornice. Dopo le positive esperienze ai Giardini Salvi e al parco San Felice, quest’anno la manifestazione sbarca in Campo Marzo. Una scelta fatta con grande convinzione da Meccano14, l’associazione che ha ideato ed organizza il festival, e subito accolta dal consigliere comunale delegato alla rivitalizzazione di Campo Marzo, Stefano Dal Pra Caputo.

Campo Marzo non è che un’ulteriore tappa del percorso che vede Meccano14 impegnata da anni nella “riscoperta” (o reinvenzione) di spazi sociali in città, portando le proprie iniziative sugli argini dei fiumi, nei palazzi meno conosciuti del centro storico, all’approdo di ponte Pusterla, nei parchi meno frequentati e, più recentemente, al polo giovani B55.

L’allegra invasione degli artisti di strada a Vicenza inizierà sabato 11 ottobre in piazza dei Signori a partire dalle 15:30 e continuerà domenica 12 ottobre in Campo Marzo dalle 11 fino a sera.

Cambiano i luoghi, ma la formula di Babybuskers rimane quella di sempre. Un weekend di spettacoli di arte di strada a rotazione, nel segno della solidarietà: il “cappello” degli artisti e tutti gli utili della manifestazione andranno infatti a sostenere la cooperativa La Vigna, realtà del territorio che si occupa di minori in situazioni di disagio familiare.

Ad alternarsi in piazza e al parco ci saranno anche quest’anno artisti professionisti, italiani e non, con spettacoli di acrobatica aerea, clown, musica, burattini, giocoleria ed equilibrismo: Piero e Natalia del Teatro immaginario, Nicoletta di Radici aeree, Carlos “Artista desconocido”, i burattini di Daniela Castiglione, Faki il fachiro con il suo impareggiabile assistente e Cecilia Aguado con il suo ukulele.

Solo domenica, a Campo Marzo, a partire dalle 11, i bambini potranno sperimentare di persona i rudimenti delle arti circensi con la Scuola di Piccolo Circo.

Il momento clou del festival arriverà all’ora di pranzo di domenica, sempre a Campo Marzo, quando i bambini con le loro famiglie e gli artisti avranno la possibilità di realizzare il più grande pic-nic mai organizzato in città: la scommessa degli organizzatori è quella di portare a Campo Marzo – dopo il successo del pic-nic al parco San Felice di due anni fa – centinaia di coperte colorate per un’allegra occupazione del parco che si estende di fronte alla stazione ferroviaria.

A garantire tutto questo, il patrocinio e la collaborazione del Comune di Vicenza, il sostegno di Coop Adriatica, Lions Club Vicenza Host e Leo Club di Vicenza, oltre alla disponibilità dei tanti volontari, del Caffè Moresco, del Polo giovani B55.

Per informazioni: info@meccano14.org – 340 3464412 o 348 5536510.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento