Roma, diritto di voto per gli stranieri e per i cittadini italiani non residenti

Si ricorda che, oltre ai cittadini italiani iscritti nelle liste elettorali di Roma Capitale, possono esercitare i diritti connessi all’iniziativa popolare e ai referendum consultivi comunali anche:

– i cittadini italiani non residenti in Roma che godono dei diritti di elettorato attivo e che lavorano nella Capitale;
– i cittadini italiani non residenti in Roma che godono dei diritti di elettorato attivo e che studiano, comprovatamente, presso le scuole o le università romane;
– gli stranieri che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età, legittimamente presenti nel territorio nazionale e residenti o domiciliati in Roma per motivo di studio o di lavoro.

Per poter esercitare il diritto di voto i cittadini di cui sopra devono iscriversi in un’apposita lista elettorale speciale, presentando una domanda, entro il 31 dicembre 2014, presso gli Uffici Relazioni con il Pubblico (URP) dei Municipi.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento