Roma Capitale della sostenibilità. Assemblea del Coordinamento Agenda 21

Fino a sabato la Capitale ospita, all’Aranciera di San Sisto, l’Assemblea del Coordinamento delle Agende 21 locali italiane: sindaci e assessori, ma anche esperti ed imprenditori, provenienti da tutta Italia. Il centro dell’attenzione della due giorni di conferenze e dibattiti sarà la sostenibilità.

“Dalle buone pratiche alle politiche. Collaborazione e condivisione passando per Agenda 21, una rete globale per far bene all’ambiente” è il titolo dato all’evento per sottolineare la necessità di adottare un nuovo approccio che trasformi le centinaia di buone pratiche presenti nel paese in vere politiche ambientali, coordinate però da una strategia centrale e declinate in modo omogeneo a livello locale in tutto il territorio nazionale.

“Le città – spiega Rossella Zadro, presidente del Coordinamento Agende 21 locali italiane – possono diventare luogo di benessere per i propri cittadini solo se il Paese sarà in grado di mettere in piedi nuovi paradigmi di sviluppo e di crescita. La qualità della vita infatti passa anche attraverso il rispetto del diritto a vivere in territori non minacciati dal dissesto idrogeologico, in cui esistono piani di contenimento delle emissioni di gas”.

“Da un anno e mezzo – sottolinea Estella Marino, assessore all’Ambiente, agroalimentare e rifiuti di Roma Capitale – stiamo lavorando fattivamente per rendere i temi collegati alla sostenibilità non solo degli argomenti astratti ma impegni di intervento concreto su tutto il territorio, adottando scelte che vanno nella direzione dell’economia circolare, con la capacità di tutelare l’ambiente e le risorse naturali in un’ottica di gestione e non più di consumo”.

“Roma – prosegue l’Assessore capitolino – intende esercitare il proprio ruolo di Capitale, nel quadro di politiche nazionali ed europee improntate alla condivisione e all’internazionalizzazione. Un impegno che è coerente con quanto Roma sta portando avanti per contribuire alla lotta ai cambiamenti climatici e all’adozione di politiche di sostenibilità ambientali, come testimonia il lavoro con il Patto dei Sindaci per la redazione del Piano d’azione per l’energia sostenibile (PAES) e il suo costante aggiornamento”.

“Impegno che stiamo realizzando – conclude così l’Assessore – anche nell’ambito della collaborazione con importanti network, primo fra tutti il Coordinamento di Agenda 21 locali italiane e, a livello internazionali, come il C 40 e ICLEI, o la Rockefeller Foundation per la realizzazione di progetti ambiziosi per l’adattamento e la resilienza.”

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma Capitale della sostenibilità. Assemblea del Coordinamento Agenda 21 Roma Capitale della sostenibilità. Assemblea del Coordinamento Agenda 21 ultima modifica: 2014-10-03T01:58:53+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento