Maida, arrestati Luciano Serratore, i fratelli Daniele e Carmine Fiumara, Mario Guerino ed il figlio di 20 anni

Si tratta delle cinque persone arrestate per ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale dopo essere state scoperte dai Carabinieri della Compagnia di Girifalco in possesso di 160 kg di rame rubati alle Ferrovie dello Stato. Da alcuni giorni, i carabinieri di Maida ricevevano denunce di furti di cavi in rame dall’Enel, Telecom e Ferrovie. Sono stati così avviati dei servizi di controllo. Durante uno di questi, i militari di Maida, coadiuvati da quelli di Marcellinara, hanno notato una colonna di fumo in una zona di campagna di Vena di Maida e sono intervenuti trovando i cinque intenti a bruciare il rivestimento in plastica dei cavi di rame, pronti a caricare il materiale su un furgone.

Due sono stati bloccati subito, mentre altri tre sono saliti a bordo di un’auto sono fuggiti forzando un posto di controllo e rischiando di investire un Carabiniere. I tre sono stati fermati poco dopo lungo la statale 280. Gli arrestati sono Luciano Serratore, di 54 anni, i fratelli Daniele e Carmine Fiumara, di 31 e 33 anni, Mario Guerino, di 44 anni, ed il figlio, di 20 anni, tutti già noti alle forze dell’ordine.

Il danno provocato dal furto del rame recuperato ammonta a circa 17 mila euro.

9 su 10 da parte di 34 recensori Maida, arrestati Luciano Serratore, i fratelli Daniele e Carmine Fiumara, Mario Guerino ed il figlio di 20 anni Maida, arrestati Luciano Serratore, i fratelli Daniele e Carmine Fiumara, Mario Guerino ed il figlio di 20 anni ultima modifica: 2014-09-22T01:54:53+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento