Iniziate le operazioni per la messa in secca dei Navigli milanesi

L’obiettivo è consentire i lavori di pulizia e manutenzione che quest’anno, in vista di Expo 2015 e dei lavori alla Darsena, sono particolarmente importanti. Una novità importante riguarda la riapertura, dopo un secolo, del canale del Ticinello che sfocerà nella Darsena.

Il Ticinello è il canale scolmatore della Darsena e porta l’acqua in eccesso verso il torrente della Vettabbia, che sbuca sotto il manto stradale all’altezza della zona di Morivione e Ripamonti. Il canale passa sotto l’Arco di Porta Ticinese e con i lavori che stanno per cominciare tornerà visibile nel primo tratto. Al Ticinello sarà rifatto il maquillage, dalle murature ad una ringhiera nuova.

Gli altri interventi riguarderanno i Navigli Grande, Pavese, Bereguardo e Martesana, con oltre 30 cantieri già aperti. L’asciutta dei Navigli milanesi durerà fino ad aprile 2015.

Particolare attenzione, già in questi giorni, viene dedicata alla tutela dei pesci e delle anatre che vivono nei canali urbani. Il piano per la salvaguardia della popolazione ittica è già attivo e viene supervisionato dall’Ufficio Animali del Comune di Milano.

Le operazioni saranno intensificate nei prossimi giorni mano a mano che il livello dell’acqua andrà a calare. I recuperi degli esemplari di pesce vengono effettuati prevalentemente a monte di Milano dal personale del Canale Villoresi affiancato dalla Polizia Provinciale. I recuperi vengono di norma effettuati con reti e, se necessario, con l’ausilio di appositi strumenti “cattura pesci”, utilizzati esclusivamente da personale che ha seguito specifici corsi. Il pesce recuperato viene posto in vasche d’acqua ossigenata e trasportato nel luogo di reimmissione. La Polizia Provinciale presenzia e verbalizza a ogni operazione di recupero per verificare quantità, specie del pesce recuperato, eventuale mortalità e indica dove reimmettere il pesce.

All’ingresso delle acque nel Comune di Milano i recuperi sono molto limitati e raramente si creano condizioni di accumulo di pesce in pozze. Prevalentemente le operazioni sono effettuate in Darsena, con particolare attenzione, e per quanto riguarda la Martesana, all’altezza di Gorla.

I dati degli ultimi anni indicano un recupero della popolazione ittica pari al 95%. Diverso il caso delle anatre che si spostano autonomamente e temporaneamente verso luoghi adatti quando calano i livelli dell’acqua.

9 su 10 da parte di 34 recensori Iniziate le operazioni per la messa in secca dei Navigli milanesi Iniziate le operazioni per la messa in secca dei Navigli milanesi ultima modifica: 2014-09-22T01:38:24+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento