Traffico di organi, Papa Francesco incontra il Sindaco e una delegazione di chirurghi

In Vaticano Papa Francesco ha ricevuto una delegazione di alcuni tra i massimi esperti internazionali nel campo dei trapianti, guidati dal sindaco Ignazio Marino. I chirurghi si sono riuniti nella Capitale per approfondire il tema del traffico illegale di organi.

All’incontro hanno partecipato il professore Francis Delmonico, professore di chirurgia alla Harvard medical school, direttore emerito del reparto di trapianti d’organo del Massachusetts general hospital e presidente della società mondiale per i trapianti di organo. Il professore Mehmet Haberal,chirurgo di fama internazionale, che ha importato la tecnica del trapianto del fegato in Turchia, fondatore e rettore dell’università privata Baskent di Ankara e fondatore e presidente della Società turca dei trapianti di organo e della Società mediorientale dei Trapianti di organo. La dottoressa Mirela Busic, coordinatrice del servizio nazionale trapianti del ministero della Salute croato, e direttore del Centro sperimentale dell’Organizzazione mondiale della sanità per lo sviluppo della donazione di organi nell’Europa dell’est. Infine la dottoressa Beatriz Domínguez-Gil, membro della Organización nacional de trasplantes in Spagna e del Consiglio della società mondiale dei trapianti di organo.

“Negli ultimi anni – ha ricordato il Sindaco in una conferenza stampa in Campidoglio – il traffico di organi è aumentato in modo esponenziale. Papa Francesco ci ha autorizzato a dire all’esterno che dal suo punto di vista bisogna incoraggiare la donazione degli organi per generosità e che l’utilizzo commerciale degli organi è immorale. E’ considerato immorale dal Papa e dalla Chiesa. E’ una pratica immorale e un crimine contro l’umanità, che tra l’altro, sfrutta la povertà. La donazione è invece un atto d’amore”.

Lascia un commento