Milano, 500 cantanti gospel in concerto in piazza Duomo

Un’estate di musica e spettacoli dal vivo. Un milione e mezzo di milanesi e di turisti, provenienti da tutta Italia e da molti paesi stranieri, hanno affollato piazze, corti, giardini, chiese, palazzi e teatri di Milano e dell’area metropolitana per assistere a concerti e spettacoli dal vivo.

gospel

Alle 20.30, in piazza Duomo con il grande concerto gratuito di ‘Italian Gospel Choir’ si chiude ‘Metti Milano in Nota’, il ricco calendario di concerti e spettacoli che hanno animato l’estate milanese: oltre 300 spettacoli dal vivo, diffusi in più di 30 location, tra città e area metropolitana. Sul sagrato del Duomo 500 i cantanti gospel, provenienti da tutta l’Italia, diretti dal maestro Alessandro Pozzetto, si esibiranno per la città in un grande concerto dedicato alle famiglie che vedranno la piazza magicamente tingersi di ‘blu’.

“Oltre un milione e mezzo di persone che hanno assistito ai concerti e agli spettacoli di questa lunga estate è un dato importante – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno – che conferma Milano come capitale permanente dello spettacolo dal vivo. Una città sempre più attrattiva per gli spettatori, ma anche per gli operatori, visto quello che stiamo facendo in Comune per snellire tutte le procedure per realizzare eventi di spettacoli dal vivo. Per questo Milano si conferma anche la città italiana preferita dagli organizzatori esteri e italiani per produrre ed ospitare concerti. Con il bellissimo ‘Concerto per Milano’ della Filarmonica della Scala, lo scorso 26 maggio, abbiamo aperto ‘Metti Milano in Nota’, in piazza Duomo. Un grande successo: 60 mila persone hanno potuto ascoltare gratuitamente la magistrale interpretazione della Sagra della Primavera di Stravinskij diretta dal maestro Esa-Pekka Salonen, con la straordinaria esibizione del pianista Lang Lang. Domani, invece, – ha spiegato Del Corno – le voci dell’Italian Gospel Choir regaleranno alla città un’altra serata eccezionale. Si è rivelata una scelta vincente racchiudere sotto un unico cartellone, quello di ‘Metti Milano in Nota’, tutte le offerte di concerti e spettacoli dal vivo presenti sul territorio milanese e del suo hinterland. Ringraziamo tutti gli operatori che hanno lavorato a questa stagione estiva. Da oggi si ricomincia, ci rimbocchiamo le maniche per i prossimi mesi e la prossima estate che – ha spiegato l’assessore – per Milano, grazie a Expo, sarà davvero molto speciale”.

Nonostante la stagione estiva decisamente avversa da un punto di vista meteorologico, a causa della quale diversi concerti e spettacoli all’aperto sono anche stati annullati, in tantissimi hanno trascorso le loro serate ascoltando musica dal vivo o assistendo a spettacoli teatrali.Solo il Teatro alla Scala quest’estate ha accolto quasi 60 mila spettatori, tra cui molti cittadini stranieri.

Circa 650 mila persone dagli spalti dello stadio di San Siro hanno assistito ai concerti di Vasco Rossi, Pearl Jam Luciano Ligabue, One Direction, Modà e Biagio Antonacci. Sono stati 125 mila gli spettatori che all’Ippodromo hanno ascoltato i 17 concerti dell’Alfaromeo City Sound con Massive Attack, Placebo, Battiato, Caparezza, Elio e le storie tese e molti altri artisti. Al Carroponte 200 mila giovani hanno ascoltato la musica dal vivo dei loro artisti preferiti per un totale di circa un centinaio di concerti e spettacoli in 4 mesi. Sono stati 125 mila i ragazzi che hanno riempito gli ampi spazi del Circolo Arci Magnolia, ai bordi dell’Idroscalo, dove si sono svolti 6 festival per un totale di oltre 100 serate di concerti, dj set e serate a tema. Un altro appuntamento molto amato dai milanesi è il festival di Villa Arconati: 13 mila i biglietti staccati per seguire la rassegna musicale nella bellissima villa di Castellazzo di Bollate. Erano in 100 mila gli spettatori del concerto gratuito di piazza Duomo, organizzato da Radio Italia, lo scorso 1 giugno. Un appuntamento più di nicchia ma di grande qualità musicale e di respiro internazionale è il festival Milano Arte Musica che si è svolto nelle chiese e nelle basiliche, e che ha accolto oltre 7 mila spettatori in circa 25 concerti.

Il palinsesto di ‘Metti Milano in nota’ si è declinato attraverso centinaia di altri eventi come la Festa della Musica, che quest’anno per la prima volta, il 21 giugno, si è svolta anche a Milano con numerosi concerti per grandi e piccini diffusi in tutta la città, oppure come il festival MiTo; senza dimenticare l’ampia offerta di molti locali di musica live come il Blue Note, l’Alcatraz e il Tunnel.

Il successo della stagione dei concerti estivi è anche frutto del lavoro fortemente voluto dall’assessorato alla Cultura, per semplificare le procedure burocratiche per la realizzazione degli spettacoli dal vivo: spese più contenute a carico di promoter e organizzatori e Sportello unico dello spettacolo e delle manifestazioni temporanee di ‘Expo in città’. Un altro nuovo elemento importante riguarda l’aumento della concessione di deroghe acustiche per molte piazze della città, dove è stato possibile organizzare più concerti rispetto agli anni scorsi semplificando le pratiche per i permessi. Infine, sempre per agevolare il lavoro degli operatori e soprattutto per sostenere e far emergere le iniziative che nascono da tutte le realtà territoriali il Comune sta rafforzando la sua collaborazione operativa con la Siae, che era stata avviata con la Festa della Musica anche in vista di Expo 2015.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, 500 cantanti gospel in concerto in piazza Duomo Milano, 500 cantanti gospel in concerto in piazza Duomo ultima modifica: 2014-09-20T00:22:42+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento