Comune e Regione insieme per lo sviluppo turistico e culturale di Lucca

Specificità dell’offerta turistica costruita su un sistema di accoglienza basato sul tessuto di qualità alta della vita che caratterizza da sempre Lucca. Grandi progettualità del Comune e della Regione, a partire dai due milioni e mezzo per interventi alle Mura decisi dalla Giunta regionale lunedì scorso per completare gli interventi già effettuati. Questi i temi principali al centro della visita dell’assessora regionale alla cultura e al turismo Sara Nocentini, venuta “per capire come Lucca potrà inserirsi nel progetto di un turismo diversificato su cui la Regione sta lavorando. Lucca del resto è già tappa importante e parte integrante dei un sistema attrattivo di qualità, fatto non solo di numeri, ma di capacità di scambio culturale tra turismo e abitanti calati in una misura di vita costruita sull’uomo”. E già capace anche di un’offerta museale innovativa, come dimostra l’impegno di Lucca sul fumetto.

Del resto una nuova vita per il Museo del Fumetto e per il Museo della Città e, complessivamente, un nuovo respiro per i percorsi museali sono gli obiettivi dell’amministrazione comunale relativamente al settore culturale e di promozione che il sindaco Alessandro Tambellini ha illustrato all’assessora. Progetti che il Comune, ha sottolineato il sindaco, intende attuare con la collaborazione dei soggetti che animano il settore cultura a Lucca, mettendo a sistema i principali musei e luoghi d’interesse del territorio. In questo disegno rientra un’integrazione tra gli spazi espositivi pubblici e privati, le ville della Piana, le pievi e anche i sentieri per coloro che vogliono avvicinarsi ad un turismo legato alla natura. La visione d’insieme quindi è che nessun luogo risulti come un’entità a sé, ma che tutto sia integrato e organizzato in modo da creare percorsi d’interesse turistici di qualità in grado di spaziare in diversi contesti.

Una visione d’insieme che, a partire da un percorso museale nel centro storico, si estenda fin oltre le mura e vada a intercettare le splendide ville della piana e i percorsi naturalistici del territorio. Il tutto, ovviamente, accompagnato da una promozione integrata degli spazi e dei luoghi di attrazione in grado di offrire a cittadini e turisti “pacchetti” di alto valore culturale. Secondo la valutazione comune dei due amministratori, infatti, solo attraverso una promozione complessiva si potrà riuscire a catalizzare a Lucca un turismo stanziale, che si fermi quindi in città per più giorni.

In riferimento particolare al Museo del Fumetto, esso verrà chiuso nelle prossime settimane per rifare gli allestimenti e passerà in gestione a Lucca Comics&Games. La società sarà incaricata di riaprirlo in occasione della manifestazione con un’esposizione “lancio” che sia il prototipo di quello che sarà il MUF d’ora in avanti.

Rinnovamenti anche per quanto riguarda il Museo della Città, MUST. Anch’esso sarà chiuso per permettere alcuni lavori di adeguamento. In particolare il progetto che l’amministrazione intende attuare è quello di integrare la struttura con la Torre Guinigi. A quest’ultima quindi si accederà passando attraverso il MUST. Ma non solo, nel cortile prospiciente il Museo, sarà allestito un book shop e un bar/caffetteria che renderà questo spazio, attualmente non utilizzato, un luogo fruibile e accogliente per i visitatori.

9 su 10 da parte di 34 recensori Comune e Regione insieme per lo sviluppo turistico e culturale di Lucca Comune e Regione insieme per lo sviluppo turistico e culturale di Lucca ultima modifica: 2014-08-29T01:31:09+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento