Fermare l’epidemia di ebola non sarà facile richiederà mesi di duro lavoro

E’ quanto sostiene Fukuda, vice direttore dell’Oms. Finora le vittime sono 1.427. E mentre il virus si sta propagando a “un ritmo e a una velocità mai visti prima”, ha continuato Fukuda nella sede Onu in Liberia, una ragazza italiana di 29 anni è ricoverata in ospedale a Istanbul con sospetti sintomi di ebola. La giovane, proveniente dal Kenya con la diagnosi di malaria, è stata messa in quarantena fino a quando non sarà confermata la diagnosi di malaria.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento