Mondiali di fioretto 2014, argento per la pisana Martina Batini

BatiniArgento mondiale per la pisana Martina Batini, la venticinquenne astro nascente del fioretto femminile  che quest’anno aveva già conquistato una vittoria in Coppa del Mondo ed era arrivata seconda ai campionati europei proprio dietro la campionessa olimpica Elisa Di Francisca.

Ai mondiali di scherma, in corso a Kazan in Russia, la pisana è arrivata seconda alle spalle della connazionale Arianna Errigo, numero 1 al mondo e campionessa mondiale uscente

Il cammino della Batini è iniziato battendo la colombiana Van Erven Garcia 15-8 e la tedesca Katja Waechter 15-3. Ai quarti di finale netto successo per 15-6 contro la connazionale Elisa Di Francisca. In semifinale batte la tunisina Boubakri 15-12, dopo essere partita in svantaggio 0-5. In finale la sconfitta 15-7 contro Arianna Errigo: dopo un inizio testa a testa fino al 7-6, la pisana ha pagato nel finale il forcing della campionessa mondiale uscente

“L’argento ai mondiali dopo quello agli europei arrendendosi solo alla prima al mondo ed eliminando, la numero due e numero cinque del ranking internazionale: possiamo davvero dire che un’altra stella della straordinaria scuola del fioretto pisano è definitivamente sbocciata”. Così il Sindaco di Pisa Marco Filippeschi ha commentato la grande affermazione di Martina Batini a Kazan. “Martedì 22 luglio la seguiremo anche nella prova a squadre e poi l’aspetteremo ai Pisa per festeggiarla e celebrarla come merita”.

Si è fermato agli ottavi invece il mondiale dell’altra pisana, la sciabolista Ilaria Bianco che venerdì 18 luglio, dopo aver battuto Fatima Ibrahimova 15-7 ed Eileen Grench 15-12, ha perso 15-10 dalla greca Vassiliki Vougiouka.

9 su 10 da parte di 34 recensori Mondiali di fioretto 2014, argento per la pisana Martina Batini Mondiali di fioretto 2014, argento per la pisana Martina Batini ultima modifica: 2014-07-20T01:56:08+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento