Messaggio di Pittella su Rapporto 2014 di Nessuno tocchi Caino

In occasione della presentazione del Rapporto 2014 di Nessuno tocchi Caino, il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, ha inviato un messaggio ai dirigenti dell’associazione radicale.

Il Presidente ha scritto: “Mutuando l’appello lanciato nelle scorse settimane dal segretario generale dell’ONU Ban Ki-Moon, io credo che tutte le Regioni italiane debbano mobilitarsi, in seno alla Conferenza (e per quanto mi riguarda, lo farò) per dire in modo netto che la pena di morte non ha posto nel ventunesimo secolo e che insieme possiamo porre fine a questa pratica disumana in tutto il mondo. Sono certo che il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nel suo ruolo di guida dell’Unione Europea nel secondo semestre dell’anno in corso, saprà con forza e autorevolezza, portare avanti la battaglia avviata dall’Italia per la moratoria delle esecuzioni che a dicembre sarà messa ai voti dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite”.

Marcello Pittella ha poi continuato: “Spero sinceramente che si riesca non solo a consolidare ma ad andare oltre l’obiettivo raggiunto due anni fa, quando, come si ricorderà, furono 111 i Paesi che si pronunciarono a favore della moratoria, in ciò confortato dall’impegno che il nostro Governo ha sempre profuso in questa direzione”.

Infine, il Presidente della Regione Basilicata ha detto: “Nel rinnovare a Voi e ai Vostri ospiti auguri di buon lavoro, Vi prego, in occasione della Vostra iniziativa, di porgere le mie felicitazioni al Presidente della Repubblica, Boni Yayi, al quale, come annunciato, verrà conferito il premio “L’Abolizionista dell’anno 2014”.

Lascia un commento