OpeNights, la rassegna estiva della Società del Quartetto al via venerdì 11 luglio

“OpeNights” 2014 apre i battenti venerdì 11 luglio con il primo dei nove appuntamenti in cartellone. Giunta alla terza edizione, la rassegna di musica dal vivo “sotto le stelle” organizzata dalla Società del Quartetto, in collaborazione con con Intesa Sanpaolo ed è inserita nel più ampio contenitore del Comune di Vicenza “L’Estate a Vicenza – nei giardini delle idee” in collaborazione con la Regione Veneto, il Consorzio Vicenzaè, AIM Energy.
La collaudata formula di “OpeNights” è rimasta invariata rispetto agli anni passati: due prestigiose sedi all’aperto, nel cuore di Vicenza (il cortile di Palazzo Leoni Montanari e il giardino del Teatro Olimpico); proposte musicali di qualità e molto varie, che spaziano dalle melodie rinascimentali al jazz, al pop e alla canzone d’autore; atmosfera informale e un ingresso unico a 5 euro, che comprende anche un drink.

Il concerto inaugurale di venerdì 11 luglio a palazzo Leoni Montanari, con inizio alle ore 21, ha per protagonista Quintana, duo formato da Ilaria Fantin (arciliuto e percussioni) e Katerina Ghannudi (arpa barocca e voce). Entrambe diplomate a pieni voti al Conservatorio di Verona, Fantin e Ghannudi suonano in duo dal 2010, forti delle esperienze accumulate in varie formazioni concertistiche e all’interno di numerosi eventi, sia in Italia che all’estero.
Nel corso dell’originale programma, dal titolo “Come le stelle di stagioni diverse”, arpa, liuto e voce dialogano in un viaggio dalla musica medievale a quella rinascimentale e barocca proponendo arrangiamenti e nuove sonorità alla ricerca del suono autentico di composizioni italiane, spagnole, francesi, sefardite, sia colte che tradizionali.
In caso di maltempo l’evento si terrà all’interno di Palazzo Leoni Montanari.
Prima del concerto, a partire dalle 20, sarà possibile partecipare a una visita guidata delle Gallerie d’Italia-Palazzo Leoni Montanari (ingresso 5 euro, con prenotazione obbligatoria al numero verde 800 578875).

“OpeNights” proseguirà venerdì 18 luglio ancora nel cortile di palazzo Leoni Montanari con il quartetto d’archi “Quartini”, con un programma “crossover” che abbraccia Mozart, Bach, ma anche Morricone e i Beatles. Il 19 luglio andrà in scena nel giardino del Teatro Olimpico la grande canzone italiana, con la voce di Claudia Valtinoni e con Toni Moretti al basso, mentre il 25 luglio nel cortile di palazzo Leoni Montanari “Passo a due” con Eleonora Volpato all’arpa e Nicolò Valente (marimba). Infine a chiudere il mese di luglio con “OpeNights” il 26 al giardino del Teatro Olimpico ci sarà il rock del Sabrina Turri Acoustic Trio (Sabrina Turri, voce, Lele Sartori, chitarra, Simone Piccoli, tastiere).

Venerdì 1 agosto il quintetto a fiati Elkom proporrà serenate, danze e divertimenti da Mozart a Rossini nel cortile di palazzo Leoni Montanari, sabato 2 agosto al giardino del Teatro Olimpico ci sarà l’ “Open guitar night” in compagnia delle chitarre di Maurizio Filippi, David Soto Chero e Michele Calgaro. Per finire venerdì 8 agosto nel cortile di palazzo Leoni Montanari Debora Petrina e Mirko Di Cataldo: in programma brani di Annie Lennox, John Cage, Morton Feldman ed una selezione di canzoni della stessa Petrina e il 9 agosto al giardino del Teatro Olimpico “Beatles in jazz” con Ettore Martin, sax tenore, e Diego Ferrarin, chitarra.

Tutti gli eventi di “OpeNights” iniziano alle 21 e prevedono un biglietto unico a 5 euro (i ragazzi under 14 entrano gratis) nel quale è compreso anche un drink.
I concerti a palazzo Leoni Montanari sono preceduti da una visita guidata alle Galleria d’Italia con inizio alle 20 (prenotazione obbligatoria al numero verde 800 578875).

9 su 10 da parte di 34 recensori OpeNights, la rassegna estiva della Società del Quartetto al via venerdì 11 luglio OpeNights, la rassegna estiva della Società del Quartetto al via venerdì 11 luglio ultima modifica: 2014-07-10T00:14:26+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento