Matteo Renzi esce a pezzi dal ballottaggio, il Pd perde in sedi rosse

Il candidato del M5S Filippo Nogarin, appoggiato dalla sinistra radicale, ha vinto, superando Marco Ruggeri del centrosinistra 53 a 47%. I grillini oltre a Livorno conquistano anche Civitavecchia, dove il candidato pentastellato Antonio Cozzolino ha vinto con il 65%.

Perugia, Potenza e Padova, il centrosinistra esce sconfitto. Andrea Romizi del centrodestra con il 58 si impone su Waldimiro. In Basilicata Dario De Luca (Fdi) vince con oltre il 58%, ed è clamoroso, visto che al primo turno Petrone del centrosinistra aveva sfiorato la vittoria, con il 47,8% dei voti, mentre De Luca aveva ottenuto solo il 16,7%. A Padova sindaco Bitonci, candidato della Lega Nord.

Il Pd e il centrosinistra conquistano invece BariModenaBergamo, con il renziano Giorgio Gori con il 53,5%, Pescara con Marco Alessandrini davanti con il 65%, tutto il Piemonte, tra cui Vercelli con Maura Forte è quasi al 66% e Biella, strappata al centrodestra con Marco Cavicchioli e il 59%, a Pavia dove Depaoli del Pd è al 53%, Pescara (Marco Alessandrini ha vinto con il 66%), Cremona (Gianluca Galiberti la spunta con il 56%) Terni con Leopoldo Di Girolamo del Pd davanti con circa il 60%.

9 su 10 da parte di 34 recensori Matteo Renzi esce a pezzi dal ballottaggio, il Pd perde in sedi rosse Matteo Renzi esce a pezzi dal ballottaggio, il Pd perde in sedi rosse ultima modifica: 2014-06-09T01:09:39+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento