Il giornalista Andy Rocchelli sarebbe vivo ma gravemente ferito

Il fotoreporter italiano era stato dato dai media russi in un primo momento per morto, insieme con il suo traduttore, a Sloviansk, roccaforte dei filorussi circondata dalle forze armate di Kiev, su una linea del fronte a Sud della città.

Andrea Rocchelli, 30 anni, piacentino, è uno dei fondatori del collettivo fotografico Cesuralab, con sede a Pianello Val Tidone. Il giornalista sarebbe stato colpito da una granata e avrebbe riportato gravi ferite al ventre. I soccorsi sarebbero tardati ad arrivare perché in quella zona gli scontri erano molto intensi.

Un fotografo francese, William Roguelon, dell’agenzia Wostok Press, che stava viaggiando insieme all’italiano e al suo interprete a bordo della stessa auto, sarebbe riuscito a raggiungere l’ospedale locale più vicino, dando l’allarme e fornendo ai mezzi di soccorso istruzioni per raggiungere i suoi compagni di viaggio.

9 su 10 da parte di 34 recensori Il giornalista Andy Rocchelli sarebbe vivo ma gravemente ferito Il giornalista Andy Rocchelli sarebbe vivo ma gravemente ferito ultima modifica: 2014-05-25T00:28:56+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento