Il 24 e 25 maggio la Cento km del Passatore da Firenze a Faenza

Il 24 e 25 maggio prenderà il via l’edizione numero 42 della Cento km del Passatore da Firenze a Faenza, l’ultramaratona, organizzata dall’associazione faentina, in collaborazione con le amministrazioni comunali di Firenze e Faenza, Consorzio Vini di Romagna, Società del Passatore, Uoei, Admo, Csen, i comuni di Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi, Brisighella, si avvale della partnership di Banca CR Firenze, Banca di Romagna, Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio di Faenza, Antarex, Coop Adriatica, Friliever-Bracco, Decathlon, Hera, Moreno Motor Company, Natura Nuova e Saucony, quale sponsor tecnico.
Il “Passatore” continua ad essere l’ultramaratona di maggior tradizione e prestigio internazionale tra le 151 cento chilometri che si disputano quest’anno in tutto il mondo, anche quale strumento di promozione del podismo, dell’ambiente e delle relazioni tra i popoli. Lo conferma anche l’elevato numero degli iscritti, una costante delle ultime cinque edizioni. A 12 giorni dalla partenza (ore 15 da via Calzaiuoli), con la possibilità di registrarsi fino a giovedì 15 maggio, risultano 2.045 gli atleti iscritti (nel 2013 sono partiti in 1.782). Tra questi 1.114 tesserati Fidal, 266 donne e 85 atleti provenienti da 26 paesi esteri (Australia, Austria, Belgio, Capoverde (con la nazionale al completo), Canada, Croazia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Irlanda, Israele, Messico, Paesi Bassi, Perù, Romania, Russia, San Marino, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Ucraina, Vietnam). Pettorali e pacchi gara verranno consegnati a partire dalle ore 10.30 di sabato 24 maggio, nel gazebo dell’associazione, allestito in piazza Davanzati.

9 su 10 da parte di 34 recensori Il 24 e 25 maggio la Cento km del Passatore da Firenze a Faenza Il 24 e 25 maggio la Cento km del Passatore da Firenze a Faenza ultima modifica: 2014-05-13T01:18:03+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento