Giovani e astensionismo. Anche a Genova la campagna Lascia il segno in Europa

Genova partecipa alla campagna informativa “Lascia il segno in Europa”, un fitto calendario di iniziative per sensibilizzare le giovani generazioni all’esercizio del diritto di voto e per far loro scoprire le opportunità culturali e formative offerte dall’Unione Europea.

La campagna, organizzata nell’ambito del programma comunitario “Gioventù in azione”, è stata presentata nella sede di Informagiovani, a Palazzo Ducale, alla presenza dell’assessore al coordinamento dei progetti Europei, Francesco Oddone.

L’appuntamento “genovese” è previsto per oggi in piazza Lavagna. A partire dalle ore 16 funzionerà un gazebo informativo dove potrà essere ritirato gratuitamente il materiale ufficiale del Parlamento e della Commissione Europea su diversi programmi per i giovani. E poi, dalle 18, si ballerà grazie a un Djset e a tutti i partecipanti verranno distribuiti sconti per un “aperitivo diffuso”. Da sottolineare che l’iniziativa ha coinvolto gli esercizi commerciali di Piazza Lavagna e il Civ Maddalena.

La campagna, promossa da una rete di associazioni ed enti pubblici in diverse regioni italiane e coordinata dall’Informagiovani di Palermo, è stata realizzata da giovani, sia con strumenti di comunicazione classici come il fumetto e i video, sia con strumenti più moderni, a partire dal web. Tra questi strumenti, particolarmente apprezzati dalla Presidenza della Repubblica e dalle Presidenze di Camera e Senato sono stati quelli che permettono anche a ciechi e sordi di partecipare alle iniziative di sensibilizzazione.

L’assessore Francesco Oddone ha voluto ringraziare i rappresentanti dell’associazione Y.E.A.S.T. che hanno partecipato – insieme al responsabile di Informagiovani Palermo – alla conferenza stampa e che sono il “motore” dell’appuntamento di venerdì in Piazza Lavagna.

«I giovani in Europa stanno diventando quasi dei fantasmi – ha detto Oddone nel suo intervento in cui ha anche ricordato l’impegno della Civica amministrazione per cogliere le opportunità “europee” che si aprono fino al 2020 – Da un lato cresce il tasso di disoccupazione giovanile, dall’altro aumenta la percentuale di astensionismo nelle fasce di età che invece avrebbero maggior bisogno di utilizzare il voto per essere rappresentate. E’ per questo – ha concluso l’assessore – che “Lascia il segno in Europa” è una campagna importante. Non soltanto dal punto di vista dell’adempimento di un dovere, ma in generale per educare alla partecipazione»

L’evento è realizzato con il patrocinio di: Regione Liguria, Comune di Genova, Municipio Centro Est, Informagiovani Genova e Università degli studi di Genova.
In collaborazione con: Civ Maddalena, A.Ma e la Cooperativa Il Laboratorio.
Media partner: Radio Jeans, Era Superba.

9 su 10 da parte di 34 recensori Giovani e astensionismo. Anche a Genova la campagna Lascia il segno in Europa Giovani e astensionismo. Anche a Genova la campagna Lascia il segno in Europa ultima modifica: 2014-05-09T00:40:06+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento