Che tristezza

 

Vaffanculo_1CHE TRISTEZZA

 

Mi ero ripromesso di non scrivere più di politica, ma dinanzi all’evidenza di certi accadimenti e allo scoraggiamento che segue la certezza che le cose non cambieranno o che non si vuole che le cose cambino, cala la cosa peggiore: la tristezza.Parafrasando alcuni titoli di canzoni questi potrebbero descrivere lo stato d’animo del popolo, dello Stato ( che siamo noi non dimentichiamolo) e fra queste mi viene in mente “ Parla, fa qualcosa” cantata da Mina. Appunto “parla” diteci una volta per sempre la verità e smettetela di raccontarci cavolate, “ fa qualcosa” noi popolo o Stato che saremmo, o potremmo essere, o che non saremmo capaci di fare o perché non l’abbiamo mai fatto.  In Italia c’è troppa ingiustizia, troppe cose storte che non si vogliono drizzare, troppo malumore, troppe tagliole, troppe malefatte a nostro danno. Domandiamoci come mai si riescono a trovare i miliardi per le banche e mai si trovano per il lavoro.Perché tanti papponi prendono stipendi da capogiro e a migliaia prendono poco, pochissimo o un cazzo di niente? Domandiamoci pure se questo Presidente del Consiglio farà il suo dovere nei nostri confronti, se sarà leale verso noi, se avrà il coraggio di mandare affanculo la Merkel e la sua quarta guerra per occupare l’Europa.Vedete miei cari, non so voi, ma io ho la strana sensazione addosso…… e già mi fa male il posteriore!

 

Ma perché noi popolo non siamo capaci di cancellare tutta questa gente che ci stanno strangolando, perché non siamo capaci di mandarli affanculo?

 

E……. non ditemi che non sono stato bravo a trattenermi, a non scivolare nel liquame che giustamente ci starebbe bene per fiondare questa casta di politici infami e traditori.

 

E permettetemi di dire che se c’è qualcuno da mandare affanculo non è certo la casta ma  noi il mitico popolo italiano: VAFFANCULO!

 

 

9 su 10 da parte di 34 recensori Che tristezza Che tristezza ultima modifica: 2014-03-03T04:53:57+00:00 da Vincenzo Calafiore
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento