Bici senza frontiere, a Bologna il raduno nazionale dei ciclisti

L’8 e 9 febbraio si svolge a Bologna Bici Senza Frontiere, il gioco a squadre per i partecipanti al ritrovo nazionale dei ciclisti urbani organizzato dalla campagna#Salvaiciclisti. Le squadre provenienti da tutta Italia si sfideranno in bici per vedere chi è più bravo a caricare, smontare, correre, spingere, rispondere e lavorare di strategia. Tante le iscrizioni, tra le quali le città di Modena, Roma, Milano, Torino e Lecce.

“L’iniziativa è fortemente sostenuta e patrocinata dal Comune, sottolinea l’assessore alla Mobilità, Andrea Colombo, e la scelta di Bologna è il riconoscimento delle politiche a favore della ciclopedonalità che hanno creato le condizioni per mettere la bici al centro di una nuova concezione della mobilità, accanto a pedonalità e trasporto pubblico. Gli spostamenti in bici sono già il 10%, portando Bologna tra i primi posti delle città medio-grandi”.

L’assessore al Marketing urbano, Matteo Lepore, sottolinea “l’importante indotto economico e turistico che ruota attorno alla bici, che ci permette di lavorare a degli itinerari per cicloturisti da allargare in prospettiva all’intero territorio metropolitano, passando per il centro”.

I giochi rappresentano le situazioni quotidiane del ciclista urbano, come nel “bike to school”, in cui i genitori attraversano la giungla urbana per portare a scuola bambini di tutte le misure, o nel «bike to work» dove i giocatori affronteranno tutte le disavventure possibili nel percorso casa-lavoro per timbrare il cartellino in tempo.

Il movimento #salvaciclisti è nato nel 2012 per chiedere ai sindaci misure di sicurezza a favore dei ciclisti e mettendo a punto una proposta di revisione del Codice della strada avanzata da Anci, l’associazione dei comuni italiani, che rivoluzionerebbe la sicurezza stradale. “Abbiamo deciso di vederci a Bologna l’8 febbraio – dichiarano gli organizzatori – ancora una volta in massa e per la prima volta in inverno proprio per sottolineare che noi usiamo la bici tutti i giorni dell’anno, e noi non molliamo mai proprio perché stiamo tentando di salvarci la vita, in un modo che fa bene anche alle nostre città”.

Bici Senza Frontiere è un appuntamento per tutti. Ci sarà uno spazio dedicato ai più piccoli nel cortile di Palazzo d’Accursio, con giochi dai 2 ai 13 anni, competizioni per bici a scatto fisso e momenti di ballo e  spettacolo, dalle 12 alle 16 in Piazza Maggiore. Domenica 9, gli itinerari guidati in bicicletta per scoprire la città delle acque e la memoria civile della città, organizzati da Vitruvio con le associazioni dei famigliari delle vittime del 2 agosto, di Ustica e dell’Uno bianca.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bici senza frontiere, a Bologna il raduno nazionale dei ciclisti Bici senza frontiere, a Bologna il raduno nazionale dei ciclisti ultima modifica: 2014-02-08T07:28:10+00:00 da Redazione

Lascia un commento