Pompei, indagati il sindaco Claudio D’Alessio e il comandante della municipale Gaetano Petrocelli

Per il sindaco l’ipotesi di reato è di concussione mentre per il comandante è di abuso di ufficio. L’inchiesta è partita lo scorso anno in seguito ad una denuncia presentata da Natale Russo, titolare della ditta che fino a pochi anni fa gestiva per conto del Comune il servizio di rimozione e custodia delle automobili segnalando la richiesta di un contributo per il partito.

” Sono certo che nel prosieguo delle indagini si accerterà la estraneità dei fatti mia e del comandante Petrocelli” ha replicato il sindaco D’Alessio.

La notifica di conclusione delle indagini arriva all’indomani della chiusura dell’inchiesta sul concorso interno indetto dall’amministrazione comunale, nel settore dei vigili urbani.

Lascia un commento