Perugia, in manette l’imprenditore napoletano Ciro Di Pietro

Insieme a lui, altre sette persone, accusate a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata alle truffe e alle frodi fiscali, appropriazione indebita, falso e false fatturazioni. Gli arresti sono stati eseguiti tra Perugia, Napoli, Avellino.

Oltre all’esecuzione delle ordinanze cautelari, gli uomini della squadra mobile della questura di Perugia coordinati da Marco Chiacchiera hanno anche eseguito perquisizioni e sequestri a Perugia, Napoli, Avellino e Belluno.

Secondo quanto ricostruito dall’indagine della mobile, coordinati dal pubblico ministero Manuela Comodi, l’imprenditore napoletano Ciro Di Pietro, insieme ad altri imprenditori, a funzionari di istituti di credito, un architetto e un commercialista, avevano dato vita ad una vera e propria organizzazione per frodare le banche e arricchirsi.

Lascia un commento