Lucera, concessioni facili nel Parco del Gargano 5 arresti

Rilascio di concessioni edilizie irregolari per la realizzazione di complessi di abitazioni nell’area del Parco nazionale del Gargano. Con questa accusa sono finite in manette 5 persone in provincia di Foggia. Gli indagati sono accusati di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, falso in atto pubblico, turbativa d’asta, soppressione ed occultamento di atti pubblici.

Cinque ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari, 19 persone denunciate e numerose perquisizioni compiute. Sono i numeri dell’operazione compiuta dai Carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Bari e del Comando provinciale di Foggia e dal personale del Corpo forestale di Peschici. Le ordinanze sono state emesse nei confronti di Carlo Pietro Follieri, originario di Lucera ingegnere, direttore dell’Ufficio tecnico del comune di Vico del Gargano; Luigi Palmadessa, geometra originario di Lucera; Alessandro Vitacchione ingegnere originario di Lucera, Lorenzo De Nittis geometra di Peschici e Michele Giuseppe Marino, ingegnere, di Peschici. Le 19 persone denunciate dovranno rispondere di corruzione, turbativa d’asta, falsi materiali ed ideologici, soppressione ed occultamento di atti pubblici ed associazione a delinquere.