Sequestrati beni alla mafia tra Salemi e Palermo

Beni per 2,6 milioni sono stati sequestrati e confiscati dalla Guardia di finanza di Palermo, su ordine dei tribunali di Palermo e Trapani. Il provvedimento di confisca ha riguardato i beni (conti bancari e immobili per circa 530 mila euro) di Gerlando Alberti, del clan palermitano di Porta Nuova, morto lo scorso gennaio, a 84 anni, mentre era domiciliari.

Sequestrati beni per circa 2,1 milioni a un narcotrafficante di Salemi, 64 anni, coinvolto nell’operazione ”Igres”.

Lascia un commento