Rapina a Palmi in manette Francesco Laganà e tre minorenni

Alle ore 20:45 di ieri sera è prevenuta al Commissariato di Polizia di Stato di Palmi nel Reggino una richiesta di intervento per una rapina appena consumata in una rivendita di tabacchi sita in questa via Concordato.

Immediato l’intervento delle Forze dell’Ordine che hanno constatato il furto di circa 2.000,00 euro nonché circa 25 stecche di sigarette. Le immediate ricerche condotte dagli operatori Polstato si sono ristrette in breve alla via Vesuvio presso uno stabile al cui piano terra era ubicato un magazzino con la saracinesca parzialmente abbassata. Gli agenti accedevano nel palazzo e al piano di sopra rintracciavano un giovane, Francesco Laganà, di anni 19, palmese, dichiaratosi il proprietario del magazzino.

Assieme a quest’ultimo gli operatori Polstato accedevano all’interno del magazzino dove hanno rintracciato due giovani ivi nascosti, che venivano identificati per F. T., di anni 15 e G. F., di anni 17. In un secondo momento per strada, in Via Roma, veniva rintracciato un giovane molto somigliante per fisionomia a uno dei rapinatori, che veniva identificato in G. M., di anni 16.

Gli agenti recuperavano tutta la refurtiva sottratta nonché le armi utilizzate, una pistola giocattolo del tipo “scacciacani”, senza tappo rosso, perfetta riproduzione di una Beretta mod. 92, e un coltello a serramanico con manico avvolto con scotch adesivo. Veniva infine rinvenuto un ciclomotore con targa coperta con foglio di giornale e nastro adesivo.

I quattro sono stati dichiarati in stato di arresto per il reato di rapina in concorso. Laganà è stato tradotto presso la casa circondariale di Palmi mentre i tre minori venivano associati al Cpa di Reggio Calabria a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin