Vicoli sotto le stelle sulle orme dell’arte la Notte Bianca di Scordia

Vicoli sotto le stelle, sulle orme dell’arte. Così le associazioni Cespos e Oltre l’Obiettivo hanno battezzato la notte bianca che sabato 8 ottobre 2011 popolerà per la prima volta le vie di Scordia. Un evento culturale itinerante a cui aderiranno ben 40 artisti tra pittori, scultori, poeti, ballerini, artigiani, fotografi e musicisti che avranno come palcoscenico i vicoli della città. Vera e propria novità per Scordia, paese in provincia di Catania che conta circa venti mila abitanti e che vedrà scendere in piazza anche il suggestivo telescopio dell’Osservatorio Astronomico, le eleganti Vespe d’epoca dei 22 Vintage e, fino a tarda sera, gli esercizi commerciali aperti, le chiese visitabili così come il museo etno-antropologico ed archivio storico “Mario de Mauro”. L’evento, patrocinato dal Comune di Scordia e dalla Provincia Regionale di Catania, farà scendere in campo anche diverse realtà associazionistiche tra le quali anche alcune di volontariato quali l’Associazione Nazionale Carabinieri di Scordia, la Protezione Civile Baschi verdi di Militello, la  Protezione Civile comunale di Scordia ed i Pionieri Croce Rossa Italiana  che collaboreranno nella gestione della sicurezza. “Volevamo realizzare un evento giovane e di impatto – ci dicono gli organizzatori –  un progetto che coinvolgesse, non solo la cittadinanza, ma anche le realtà limitrofe dando voce all’arte e alla cultura attraverso la creatività di molti talenti che si dedicano all’arte sia professionalmente che in qualità di hobby, utilizzandola come strumento di comunicazione in una società che sta cambiando le proprie modalità espressive”. Dall’8 al 13 ottobre sarà allestita anche una mostra, all’interno del prestigioso Palazzo Modica, nel centro storico di Scordia, per la quale è stato scelto il tema Tra i vicoli della città. Un sabato sera all’insegna dell’arte, quindi, che allieterà la serata dei visitatori attraverso poliedriche iniziative proposte dalle diverse figure artistiche presenti in un’atmosfera di giocoso coinvolgimento popolare.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin