La Spezia, finanzita l’associazione Buon Mercato

Un assegno di 4.900 euro sarà consegnato sabato alle 12,30 in Piazza Cavour dai rappresentanti del Mercato Agroalimentare Cavour ai volontari del “Buon Mercato”. La cifra corrisponde a quanto ricavato dallo spettacolo benefico di danza “Contaminiamoci” andato in scena al Teatro Civico lo scorso 9 maggio, che ha visto protagonisti i giovani ballerini  dell’accademia di danza “La Maison de la danse” di E. Ricco, del Centro Studi  “Racconto Latino” di M. Cidale e la partecipazione degli alunni delle scuola primaria  del Favaro,  con la direzione artistica di Aurora Ceccarini. Il denaro così ricavato sarà utilizzato per sostenere l’attività quotidiana degli oltre 50 volontari, aderenti a differenti associazioni e semplici cittadini, che dal 2007, con il contributo del Comune della Spezia e della Regione Liguria, recuperano i prodotti alimentari prossimi alla scadenza o eccedenti, per distribuirli gratuitamente all’interno dei circuiti della solidarietà cittadina: in quattro anni di attività, sono stati recuperati oltre 30 tonnellate di prodotti ancora commestibili, ma inesorabilmente destinati alla discarica, e sono circa 600 le persone in situazioni di bisogno che beneficiano degli alimenti raccolti. Donatori “socialmente responsabili” di questa iniziativa, che coniuga la lotta allo spreco con l’aiuto alle persone in difficoltà, sono i vari operatori commerciali della grande e media distribuzione della nostra città, le mense aziendali della Base Navale della Marina Militare, e la quasi totalità degli operatori della Piazza del Mercato. Gli organizzatori della cerimonia di consegna, Maurizio Antonini, Attilio Ferrero e la Responsabile del progetto Buon Mercato Eloisa Guerrizio, non solo ringrazieranno pubblicamente quanti hanno contribuito e partecipato al conseguimento di questo importante risultato, ma soprattutto comunicheranno la formale costituzione dell’associazione “Buon Mercato”,  che si impegnerà a promuovere una cultura di lotta allo spreco, di tutela dell’ambiente e di stili di vita finalizzati a  perseguire principi di sobrietà e solidarietà sociale a favore di coloro che vivono in stato di bisogno.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin