‘Nc’è ‘na casa sempi sula

‘Nc’è ‘na casa sempi sula

‘Nc’è  ‘na casa sempi sula

nuju trasi mu cunzula

Peggiu i chiji di carcerati

nuju mai voli mu’ trasi

‘Ncè ‘na casa sempi china

di la sira alla matina

Tutti trovanu lu tempu

senza aricchi di bontempu

Ma qual’è a casa vacanti

si boi u soni e pimmu canti

E’ i cui havi problemi

cu’ duluri e randi peni

Jà l’amicu non  avvicina

ne ‘u parenti ne ‘a vicina

Tutti fannu finta i nenti

e si’ndì futtinu di toi turmenti

Ma si ‘ntà ‘sta casa arrivanu sordi

aprinu l’occhi e no’ su cchjù orbi

Si’ndì veninu all’istanti

e ti dassanu senza mutanti

Tutti ti veninu a truvari

picchì no’ c’è i cunzulari

Ognunu scegli ‘a genti cuntenti

picchi ja  no’ c’è i fari nenti

Ma si per casu scioja a macera

arriva  u ‘mbernu passa ‘a primavera

I sordi finiru e puru l’amici

finiru i carizzi e i jorna filici

Allura ca’ si pisanu l’affetti

no’ ‘ntè pregi ne ‘ntè difetti

Perdi i cumpagni e cchjù ne’ trovi

ma apri ‘a porta a chiji novi

Futtitindi  i cui no’ eppi curaggiu

e du suli pigghjàti  sempi  ‘nu raggiu

In una casa sempre sola

In una casa sempre sola

nessuno entra per consolarti

Peggio dei carcerati

nessuno mai vuole entrare

C’è una casa sempre piena

dalla sera alla mattina

Tutti trovano il tempo

senza orecchie di buontempo

Ma qual è la casa vuota

se vuoi suonare o cantare

E’ di chi ha problemi

con dolori e tante pene

Lì  l’amico non avvicina

ne il parente ne la vicina

Tutti fanno finta di niente

e se ne fregano dei tuoi tormenti

Ma se in questa casa arrivano soldi

aprono gli occhi e non sono ciechi

Se ne vengono all’istante

e ti lasciano senza mutande

Tutti ti vengono a trovare

perché non c’è da consolare

Ognuno sceglie la gente contenta

perché non c’è da fare niente

Ma se per caso crolla la maceria

arriva l’inverno passa la primavera

I soldi sono finiti e pure gli amici

sono finite le carezze e i giorni felici

Allora qui si pesano gli affetti

no nei pregi no nei difetti

Perdi i compagni e più non li trovi

ma apri la porta a quelli nuovi

Fregatene di chi non ha avuto coraggio

e del sole prenditi sempre un raggio

Le difficili relazioni umane con le persone vicine solo nei momenti di gioia quando magari ne faresti a meno. Ecco la casa piena,  ma appena ci sono problemi o debiti  tutti vanno via e si rimane da soli. E’ il momento in cui gli amici veri rimangono al tuo fianco ed è l’occasione per riconoscerli da quelli falsi …..Ma la vita continua. Si apre la porta e si guarda al sole fregandosene di chi non ha avuto il coraggio di  stare al nostro fianco nei momenti di sconforto…..