Ant’Italia arricchiti alle spalle degli Italiani

A noi dei partiti non ce ne frega un bel nulla, per noi c’è solo l’Italia! Questa povera Italia ridotta come cencio al vento da chi ha voluto governarla senza capacità avvalendosi dall’alleanza di avventurieri, arricchiti alle spalle degli Italiani. Seguiamo con interesse ogni movimento con il cuore a pezzi  nell’incapacità di ostacolare chi  va avanti, a demolire  giorno dopo giorno, tutto quello che grandi Uomini del passato hanno costruito. Dove sono più quegli Uomini saggi del recente passato, senza andare oltre, che dopo  una guerra perduta sono riusciti a portare in questo Stato  il benessere mai avuto?  Si chiamavano loro De Gasperi, Michelini, Nenni. Togliatti, Damarsanich, Berlinguer, Moro o Almirante, ognuno con la propria idea politica ma Italiani  saggi, capaci di essere Maggioranza e minoranza, Uomini strapieni di onestà e amore per questa Italia che ha dettato al mondo intero la cultura, rispettata, temuta e amata nello stesso tempo. Oggi che l’Italia ha assoluta necessità di compattezza tra governanti, collaborazione di tutte le forze politiche, in questo momento così delicato leggiamo dai giornali il deplorevole comportamento di chi approfitta della situazione  alquanto disastrosa per affossarci ancora di  più .Riportiamo fedelmente ciò che abbiamo letto “La Lega torna a dividersi e mostrare tutta l’insofferenza verso l’alleanza con Silvio Berlusconi. Secondo quanto si apprende, gran parte del gruppo dei deputati “maroniani domani dovrebbe disertare l’Aula di Montecitorio in occasione del discorso del premier sulla crisi economica ecc.”  Tutto questo ci sembra alquanto vergognoso, questo è il momento che destra, sinistra, centro, come si chiamano adesso, non dovrebbero vedere Berlusconi o altri ma insieme , uniti per l’Italia. I Ministeri…  Ma badate alle cose serie non a quello che serve a distruggere, volete passare alla Storia? Siete già dentro nella pagina vergognosa della nostra Storia e parte di italiani continuano a seguirvi affascinati dalle vostre ingannevoli promesse, dal colore della vostra bandiera. Siete pagati dalla bandiera Tricolore, fatela ancora dignitosamente sventolare nel mondo, eliminateli quelle pezzuole che sono la nostra vergogna, per tutti,  soffermatevi e guardate le vostre partenze quando deboli per la fame, straccioni di piazza senza ville al mare  e in montagna cercavate una via di sbocco per un pezzo di pane mortadella. Non dimenticate.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin