Sul ticket sanitario il Piemonte paga anche l’assenza dell’assessore alla sanità

“Un dibattito in Consiglio Regionale assolutamente inconcludente sulla scelta di applicare o meno il ticket sanitario. Respinti gli ordini del giorno dell’opposizione contrari all’applicazione. Il Piemonte paga anche il non avere un assessore alla sanità e la contestuale assenza del Presidente della Regione, che mantiene ad interim quelle deleghe. Ancora una pausa di riflessione chiesta dalla giunta regionale, che tuttavia con la maggioranza dei consiglieri sembra affaccendata in tutt’altre discussioni, legate soprattutto alle prossime nomine”. E’ quanto denuncia in una nota stampa Monica Cerutti, Sinistra Ecologia Libertà, conigliere regionale piemontese.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin