Bari, trasporto Pubblico Locale le Province pugliesi incontrano l’assessore Minervini

Le sei Province pugliesi assicureranno ai cittadini i soli servizi minimi del trasporto pubblico locale e, per questa estate, non garantiranno il servizio del Discobus, per il trasporto dei giovani nelle discoteche su tutto il territorio regionale, a causa del taglio da parte della Regione Puglia anche di queste risorse. E’ quanto è emerso nell’incontro odierno promosso dall’Upi Puglia con l’assessore ai Trasporti della Regione Puglia, Guglielmo Minervini, al quale hanno partecipato i Presidenti delle Province di Bari, Lecce, Bat e Foggia, Francesco Schittulli, Antonio Gabellone, Francesco Ventola e Antonio Pepe, dell’assessore ai trasporti della Provincia di Brindisi, Donato Baccaro e degli assessori al Bilancio e ai Lavori pubblici della Provincia di Taranto, Giampiero Mancarelli e Costanzo Carrieri. cL’assessore Minervini ha rappresentato l’impossibilità di destinare alle Province sia le somme concernenti la rivalutazione dei servizi minimi, assegnate alle Province in base agli indici Istat, sia la quota parte dei rimborsi IVA che la Regione percepisce dallo Stato. A fronte di questa posizione, le sei Province pugliesi hanno annunciato che eventualmente potranno garantire ai cittadini i soli servizi minimi, pronte a rimettere la delega nelle mani della Regione Puglia. Le Province pugliesi, inoltre, si vedono così costrette a seguire la via giudiziaria, al fine di ottenere il riconoscimento di quanto spetta.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin