Vibo Valentia, Danilo Rea apre in città la decima edizione del Peperoncino Jazz Festival

Partirà domani (venerdì 8 luglio) da Vibo Valentia il lungo tour musicale e culturale del 10° Peperoncino Jazz Festival, evento organizzato dall’Associazione Picanto sotto la direzione artistica di Sergio Gimigliano e, per la tappa vibonese, fortemente voluto dall’Assessore al Turismo e Grandi Eventi Pasquale La Gamba, che andrà avanti fino all’8 settembre e  che in due mesi di programmazione farà tappa in ben 30 località della regione, confermandosi, ancora una volta, come uno dei più importanti eventi culturali e turistici dell’estate calabrese. Il festival musicale più piccante d’Italia inizierà quest’anno nel segno del miglior jazz italiano con la prima tappa del circuito regionale del Calabria Jazz, che sarà ambientata nel cuore del centro storico di Vibo Valentia (Piazza Diaz), laddove, a calcare la scena sarà uno dei portavoce del jazz italiano nel mondo: Danilo Rea, unanimemente considerato uno dei migliori pianisti jazz del panorama europeo, vincitore, quest’anno, del Top Jazz indetto dalla prestigiosa rivista Musica Jazz come “Miglior Pianista dell’anno”. Nel caso del concerto vibonese ambientato nel magico scenario di Piazza Diaz, le esecuzioni del pianista Rea, ispirate dalla totale libertà del “piano solo”, saranno una perfetta commistione di stili musicali, caratterizzate da accattivanti interpretazioni di brani di musica leggera splendidamente riarrangiati in chiave jazzistica, con incursioni anche nella musica lirica, nella classica, in quella dei Beatles ecc. Alla fine del concerto (in programma a partire dalle ore 22.00 e ad ingresso libero), sempre grazie alla collaborazione dell’Assessore Pasquale La  Gamba, come da tradizione del Peperoncino Jazz Festival verrà dato spazio alle degustazioni, con la possibilità per gli spettatori di assaggiare i migliori vini calabresi inseriti nella Boutique Calabria Wines (degustazione a cura della Fisar di Cosenza coordinata da Tommaso Caporale). Dopo Vibo Valentia, il Peperoncino Jazz Festival proseguirà nei prossimi giorni sulla costa tirrenica cosentina( Per maggiori informazioni: www.peperoncinojazzfestival.com). Danilo Rea, di formazione classica (diplomato presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma), il suo debutto come pianista jazz risale al lontano 1975 quando, insieme ad Enzo Pietropaoli e a Roberto Gatto, costituì lo storico Trio di Roma. Già membro del quintetto di Giovanni Tommaso e dei Lingomania (gruppo del sassofonista e compositore Maurizio Giammarco), sin dal 1997 ha militato, insieme ad Enzo Pietropaoli e a Fabrizio Sferra, nei Doctor 3, con cui ha registrato vari dischi che hanno riscosso enorme successo di pubblico e critica (tra cui “The Tales of Doctor 3”, premiato come Miglior Disco di Jazz italiano nel Top Jazz del 1998 e “The Songs Remain the Same”, premiato come Miglior Disco di jazz italiano da Musica & Dischi nel 1999, anno in cui il gruppo si è affermato anche come “Miglior Gruppo” nella classifica del “Top Jazz” della prestigiosa rivista “Musica Jazz”). Oltre a vantare collaborazioni con i maggiori protagonisti del panorama jazzistico internazionale (tra le altre, si segnalano quelle con Lee Konitz, Bob Berg, Billy Cobham, John Scofield, Toots Thielemans, Randy e Michael Brecker, Dave Liebman, Kenny Wheeler, Joe Lovano ecc.), Rea, nel cui ricco curriculum figura anche la partecipazione come solista all’opera di Roberto De Simone “Requiem per Pierpaolo Pasolini”, è, al contempo, musicista ricercatissimo anche in ambito pop, sia nelle sale di incisione che nei concerti dal vivo (è da più di dieci anni il pianista di fiducia di Mina e collabora assiduamente anche con Claudio Baglioni, Pino Daniele, Fiorella Mannoia, Renato Zero, Adriano Celentano, Gianni Moranti, Riccardo Cocciante e tanti altri).

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin