Tremonti da i numeri…

Il Ministro Tremonti da i numeri, beninteso,di come ricuperare i soldini per lo Stato, manda in pensione a 67 anni e chiama. “Adeguamento alla speranza di vita” una Legge che provocherebbe il disastro dei giovani oltre tutto, un bel coraggio chiamare la rovina, speranza. Quando arriva il lavoro a chi lo aspetta? Quando, a chi ancora bada di  creare una  famiglia, può decidere di farlo? Il lavoro è alla base di tutto. Caro Ministro, fare i ministri, non significa ”avere il coltello per il manico”ma vorrebbe significare avere il concetto della famiglia, osservare, guardare, seguire chi dei figli ha più necessità e poi agire a favore di chi ha più bisogno, e il discorso potrebbe essere semplice come il nostro dire, semplice, come quello di una mamma di famiglia quando per fare la spesa, fa i conti sulla punta delle dita, semplice, come contare la palline alla lavagna. Addirittura nel 2050 l’età pensionabile arriverebbe a 70 anni. Ma Lei ha mai lavorato? Cioè “faticato”quel lavoro veramente lavoro da  tornare a casa stanco e non avere neppure voglia di mangiare?Ha mai seguito un contadino la sera quando torna a casa? Un minatore che finisce la sua giornata sfinito? Ha mai visto una donna stanca costretta dalla necessità a provvedere anche a preparare il pranzo per la famiglia, a pulire e ordinare con tutta la stanchezza addosso? Quest’ultimo particolare è molto importante, “La donna”. Anche con la parità che ha acquisito, dobbiamo vederla sempre come un gioiellino,con maggiore rispetto, quel rispetto che è venuto a mancare in questi ultimi tempi, quello che la donna che lavora merita. La differenza dovrebbe avere molta stacco da quella dell’uomo. Ma innanzi tutto il primo punto sono i giovani,  se l’età della pensione arriva a 70 anni i giovani resteranno eternamente disoccupati. Questi soldini servirebbero per i vostri stipendi? Voi lo sapete come lo Stato potrebbe risparmiare, perché il risparmio è il primo guadagno. Con la stessa semplicità e ancora di più  sarebbe se il vostro compito lo guardaste come una missione, non una presa di posizione. Per migliorare questo reddito bastasse  dimostrare che sapete e potete stare al Governo, fatela la Legge, quella che si potrebbe ricuperare veramente tanto, necessaria, abbiate il coraggio di proporla, “dimezzate il Parlamento, il Senato” ed ecco che tanti e tanti miliardi saranno risparmiati e mandare meno stanchi gli Italiani che lavorano, in pensione.