Vibo Valentia, costituita la Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap

Finalmente dopo vari anni di attesa vede luce anche nella provincia di Vibo la sezione della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap. Operativa sul territorio nazionale dal 1994, la Fish è l’organizzazione cui aderiscono alcune tra le più rappresentative associazioni impegnate, a livello nazionale e locale, in politiche mirate all’inclusione sociale delle persone con differenti disabilità. Dal mondo del volontariato vibonese, nell’intento di lavorare insieme in modo sinergico, si dà quindi vita a un nuovo modo di operare per il sociale. Promotori della sezione provinciale, due associazioni storiche come l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla guidata da Salvatore Lico e l’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare presieduta da Domenica Marcello, che da diversi anni intrattengono rapporti proficui con la Fish, a cui si sono aggiunti l’Associazione Persone Down col presidente Domenico Teti e due nuove organizzazioni di volontariato molto attive nel mondo della disabilità provinciale come l’Associazione “Gruppo Nemo” capitanata da Carmensissi Malferà e l’Associazione “Carmela Maria Mamone” diretta da Francesca Nacci. L’incontro di costituzione, ha avuto luogo nella sala del Csv vibonese, presieduto da Roberto Garzulli, ed ha visto la presenza e l’ausilio prezioso di Nunzia Coppedè, presidente della Fish Calabria Onlus. Fra i soci fondatori, due per ogni associazione presente, (Francesca Martorana e Angela Martino per l’Aism; Domenico Melograna e Giacomina Sorrentino per la Uildm; Domenico Teti e Giuseppe Bagnato per l’Aipd; Francesca Nacci e Erica Indelicato per la “Mamone”; Carmensissi Malferà e Pasquale Romano per il “Gruppo Nemo”) sono stati eletti i componenti del Consiglio direttivo. La presidenza è stata affidata ad Angela Martino, la vicepresidenza a Francesca Nacci, segreteria e tesoreria a Carmensissi Malferà. Come consiglieri sono stati eletti Giacomina Sorrentino e Giuseppe Bagnato. Molto lavoro attende il nuovo direttivo, che intende porsi nel panorama dell’associazionismo vibonese come quel valore significante per l’affermazione dei diritti delle persone con disabilità che finora mancava. La neoletta presidente, Angela Martino, ha infatti voluto ribadire che, “da oggi anche a Vibo e provincia I diritti alzano la voce”, come recita la campagna promossa dalle organizzazioni di volontariato, fra cui anche Fish e Fand, che parteciperanno attivamente il prossimo 23 giugno a Roma alla manifestazione indetta dal Forum del Terzo Settore per protestare contro i tagli dei diritti alle persone con disabilità.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin