Attentato a don Vattiata, solidarietà dell’Assessore comunale alla Legalità Nicolino La Gamba

Riceviamo e pubblichiamo integralmente la nota di Nicolino La Gamba, Assessore comunale di Vibo Valentia alla Trasparenza e la Legalità in riferimento all’attentato al parroco coraggio don Tonino Vattiata. “Sdegno, sdegno, sdegno! Solidarietà all’amico parroco don Nino Vattiata, dirigente provinciale di Libera, se può servire. Ma fino a quando dobbiamo continuare a scrivere di queste cose? È mai possibile che non si capisce che tutto questo non fa altro che isolare ancora di più questo territorio? E’ mai possibile  che  non si capisce il danno che si sta provocando all’intera economia di tutti i comparti produttivi del Vibonese ,  alle porte della stagione estiva  questa guerra  non porta da nessuna parte? Potrei continuare all’infinito a domandarmi  se è mai possibile  in un paese civile tutto questo,ma credo che il vaso è colmo e basta con le manifestazioni le fiaccolate ,ognuno deve fare la propria parte in modo diverso ed incisivo  le istituzioni a qualsiasi livello  in primis, i cittadini che hanno la responsabilità di non avere tirato fuori l’orgoglio di collaborazione per  estirpare la “mala erba”. Al Governo che attraverso le sue commissioni non riesce a capire che forse oggi più che mai la presenza fisica a Vibo  Valentia darebbe un segnale diverso dalle parole. A voi Signori  che fatte questi atti  intimidatori deplorevoli una domanda:  cosa ne pensano voi i vostri figli, le vostre famiglie di voi   che vivete come noi in questa terra ? Vi invito a fermarvi e fare un passo indietro rispettando il vostro simile. Non penso che con questi atti otterrete molto, il 99% della popolazione è stanca, ha problemi diversi in un momento storico di grande crisi economica, pensa  come fare per portare un pezzo di pane ai propri figli in modo onesto e dignitoso”.

Un pensiero riguardo “Attentato a don Vattiata, solidarietà dell’Assessore comunale alla Legalità Nicolino La Gamba

  • 20 giugno 2011 in 10:20
    Permalink

    Carissimo Nicolino, è dalla politica, da quella locale a quella nazionale, che noi cittadini ci attendiamo risposte e non domande.
    E’ proprio alla politica locale che a gran voce chiediamo seria presa di posizione in merito a queste vicende criminali che ormai sono quotidiane.
    Questa sera siamo a Pannaconi alle 19.00 a Messa da Don Tonino in religioso silenzio e portando addosso il colore verde, ma da domani incominceremo ad urlare, gridare e non guarderemo in faccia nessuno, proprio nessuno ed avremo con noi il tricolore perchè vogliamo riappropriarci della nostra terra.
    Ci auguriamo che sia presente la politica , quella la vorremo sempre in silenzio ma operosa!

I commenti sono chiusi