Ottavio Gaetano Bruni entra nell’Udc e si riprende la Provincia di Vibo

Le Serre vibonesi come un vero e proprio laboratorio di nuove idee politiche con un importante componente giovanile che lavora giorno per giorno al servizio dei cittadini. E’ questo il concetto espresso da Marco Martino, esponente bruniano di Capistrano, in riferimento alla nascita di un nuovo progetto politico di ispirazione cattolico moderata. “In questa ottica è ormai imminente il nostro passaggio tra le fila dell’Udc”. Un annuncio che prelude il passaggio del consigliere regionale calabrese Ottavio Gaetano Bruni all’Udc. Un passaggio che comporta il riposizionamento anche alla Provincia di Vibo Valentia (leggi la cronaca di oggi) dove il presidente De Nisi è pronto al rimpasto per fare spazio all’Udc e di conseguenza agli uomini di Bruno che “riprendono” il controllo della Provincia. Il tutto con la “benedizione” dell’Assessore Regionale al Lavoro Francescantonio Stillitani. “L’ingresso nell’Udc del consigliere regionale Ottavio Bruni, del suo entourage e dei suoi numerosissimi sostenitori – sostiene Martino al giornale – permette allo scudo crociato di diventare primo partito nella nostra provincia. Il partito di Casini sta crescendo in maniera significativa. Lo testimoniano le adesioni di ogni giorno sia di semplici cittadini che di amministratori. La forza di centro così diventerà ancor più determinante nelle prossime competizioni politiche provinciali e nazionali”. Un messaggio chiaro: un bruniano sarà candidato alla successione di De Nisi alla Provincia, atteso che lo stesso presidente potrebbe rinunciare alla sua ambizione nazionale a favore di Bruni che cerca la sua consacrazione con l’elezione nel 2013 alla Camera dei Deputati.

9 su 10 da parte di 34 recensori Ottavio Gaetano Bruni entra nell’Udc e si riprende la Provincia di Vibo Ottavio Gaetano Bruni entra nell’Udc e si riprende la Provincia di Vibo ultima modifica: 2011-06-09T17:53:51+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0