Cittanova, informatica come strumento trasversale nella formazione dello studente

In relazione alla chiusura dell’anno scolastico, si è tenuto presso il Liceo Scientifico “Michele Guerrisi” di Cittanova, una seminario a carattere divulgativo sul tema “scienze informatiche”. Il meeting, ha rappresentato l’ennesimo appuntamento sull’attuale tema tecnologico proposto dell’istituto di Cittanova che ha rappresentato inoltre un’importante integrazione dell’offerta scolastica e formativa. Teatro del forum è stato uno dei modernissimi e attrezzati laboratori scientifici dell’istituto che grazie alla sua struttura a gradoni, ha potuto ospitare ben 80 alunni provenienti non solo dall’istituto ma anche da diverse realtà scolastiche del comprensorio, presenti oltre ai docenti di matematica e fisica dell’istituto, una delegazione di interessati genitori. I temi trattati sono stati, L’informatica come strumento trasversale nella formazione dello studente, L’evoluzione dell’informatica e dei sistemi di calcolo come percorso storico millenario ed infine la sicurezza informatica e le rispettive misure precauzionali da prestare. Al tavolo dei relatori a trattare i tanto seguiti ed applauditi interventi si sono ben alternati, Il Prof. Marcello Anastasi, vice dirigente dell’istituto, che ha anche fatto da moderatore e da collante, tra i vari interventi ha sottolineato quanto l’avvento dell’informatica, abbia portato continui cambiamenti innovativi nel mondo della scuola, considerando il computer un valido strumento trasversale a tutte le discipline curriculari per migliorare la didattica.  Fabio Auddino Coordinatore didattico dell’istituto Scolastico “Pianeta Lavoro Scuola”, ha ripercorso l’iter storico-evolutivo dell’informatica, partendo dal più remoto passato sino ad arrivare ai giorni nostri, con riferimento agli aspetti relativi all’hardware e al software.  Infine il Dott. Gianluca Pizzi vice presidente della S.I.S.I.T la Società Italiana sulle Scienze Informatiche e Tecnologiche con sede a Roma, ha trattato quanto è necessario osservare nel pieno della prevenzione dei rischi sui quali è possibile incorrere utilizzando il quotidianamente il computer. A tenere alto il livello qualitativo del forum sono stati i ragazzi sia interni all’istituto che i colleghi ospiti di Pianeta Lavoro Scuola, gemellati da un protocollo d’intesa, che hanno interagito più volte con i relatori, intervenendo in interessanti considerazioni. Nel forum si è parlato anche della bella prova ottenuta dagli studenti dell’istituto, reduci da uno stage presso l’Università di Reggio Calabria dove oltre ad aver preso parte attiva alla sperimentazione di un programma di sviluppo informatico in chiave futuristica di “Reti Interplanetarie”, progetto portato avanti e coordinato dal prof. Giuseppe Araniti, docente di telecomunicazioni presso l’ateneo reggino in sinergia con l’Università di Genova e la NASA. La delegazione di studenti ha presentato le proprie credenziali ben figurando nel test d’ingresso universitario, dimostrando un buon livello di preparazione sulla logica, la fisica e la matematica. Delle quarte classi il voto più alto è stato dell’alunno Stefano Demoja, mentre complimentate dai docenti di orientamento sono state le prestazioni di Tiziana Agostino, Serena Mammoliti, Agnese Tigani e Teresa Petullà. Per le terze classi Federica Auddino e Francesca Forchì anche se di un anno più piccole hanno maturato anch’esse un ottimo risultato. Sorprendente è stata la prova delle ragazze addirittura di 2° classe Johana Garelli e Giusy Spanò. Per L’istituto Pianeta Lavoro Scuola, di Ester Mammola e Salvatore Borgese le due prove più alte. A conclusione del seminario, è stata espressa unanime da parte dei partecipanti la soddisfazione e la volontà di organizzare in futuro iniziative sull’argomento.

 

9 su 10 da parte di 34 recensori Cittanova, informatica come strumento trasversale nella formazione dello studente Cittanova, informatica come strumento trasversale nella formazione dello studente ultima modifica: 2011-06-08T21:39:22+00:00 da Rino Logiacco
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0