Bari, tappa dell’iniziativa WePod

Venerdì 27 maggio 2011 a partire dalle ore 09:30 presso la Biblioteca Santa Teresa Dei Maschi – De Gemmis a Bari (strada Lamberti, 3) farà tappa dopo Firenze, Verona, Novara e Roma l’iniziativa “WePod”, il laboratorio formativo del Concorso Video Azione ProvincEgiovani promossa Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Unione delle Province  d’Italia, nell’ambito del Programma Azione ProvincEgiovani. L’iniziativa è rivolta ai ragazzi delle 3° e 4° classi dei licei artistici italiani. Al laboratorio barese, che sarà inaugurato dal Presidente della Provincia di Bari e dell’Upi Puglia, Francesco Schittulli, parteciperanno circa 60 studenti provenienti da quattro istituti pugliesi: i licei artistici “De Nittis” di Bari, “Lisippo” di Taranto, “Ciardo” di Lecce, IISS “Monticelli – Simone” di Brindisi. Il concorso video mira ad attirare l’attenzione dei giovani su temi come cittadinanza attiva, sicurezza stradale, ambiente e cambiamenti climatici. Il premio in palio per i primi 3 video migliori sarà un voucher di € 500,00 per ciascuno studente partecipante, da spendere come contributo per l’iscrizione e la partecipazione ad un corso di lingua inglese presso un istituto di lingue o ad una vacanza studio all’estero. Per stimolare la creatività dei ragazzi e valorizzarla, sono stati realizzati sei laboratori formativi volti all’acquisizione di competenze tecniche sui principali temi legati all’arte cinematografica: regia, sceneggiatura, riprese video e audio, montaggio e post produzione. I laboratori formativi del Concorso Video Azione ProvincEgiovani, che saranno gestiti da un team di esperti, costituiscono il momento principale di tutta l’iniziativa, poiché hanno l’obiettivo di formare i ragazzi sugli aspetti che caratterizzeranno le attività di realizzazione dei loro video.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bari, tappa dell’iniziativa WePod Bari, tappa dell’iniziativa WePod ultima modifica: 2011-05-25T15:17:05+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0