Prestiti Online: Differenze tra offerta Agos e Findomestic

La banca Findomestic e la finanziaria Agos Ducato consentono entrambe di chiedere dei prestiti online. Le caratteristiche di tali finanziamenti sono molti simili, per quanto, nell’andare ad analizzarne i costi ed alcune peculiarità, si rilevano delle differenze non di poco conto.

 

Findomestic concede prestiti di liquidità per un ammontare compreso tra 1.000 a 60.000 euro. I requisiti soggettivi per richiederli sono: età anagrafica non superiore ai 75 anni, cittadinanza italiana, dimostrabilità della percezione di un reddito (anche di collaborazione o altro emolumento, purché vi sia la certezza della sua percezione periodica), titolarità di un conto corrente (presso qualunque banca).

 

Il rimborso del finanziamento ha una durata connessa all’importo della rata mensile determinata in base alle esigenze del richiedente. La banca consente di esercitare due opzioni: cambio o salto rata. Nel primo caso, l’utente può modificare, in aumento o in diminuzione, la mensilità di rimborso, sempre che si sia dimostrato un pagatore solvibile, ottemperando regolarmente al versamento di almeno 6 rate.

 

Con la scelta del salto rata, invece, il cliente può spostare alla scadenza del prestito il versamento di, al massimo, 3 rate, rispettando sempre l’intervallo di 6 mesi, durante i quali deve pagarle entro i termini mensili previsti dal contratto. Per un finanziamento di 15.000 euro, l’offerta attualmente opzionabile di Findomestic propone un rientro in 96 rate al TAEG fisso del 6,43%, mentre per avere 10.000 euro in più, rimborsabili in 84 mesi, si paga un TAEG dell’8,78%. A fronte di 10.000 euro nominali di differenza, si sopporta un costo del finanziamento duplicato, il che non è poca cosa.

 

Dal lato pratico, Findomestic consente di operare interamente online, compreso l’invio della documentazione iniziale, richiesta per lo studio della pratica, e del contratto di finanziamento, che viene firmato digitalmente. Agos Ducato richiede gli stessi requisiti soggettivi del cliente, concede prestiti online fino a un massimo di 30.000 euro e non prevede alcuna possibilità di cambiare l’ammontare della rata mensile o di rinviarne il pagamento.

 

Riprendendo l’esempio numerico visto sopra, per avere 15.000 euro, da rimborsare in 96 rate, il TAEG è pari all’8,05%, mentre per un prestito di 25.000, con durata di 84 mesi, il TAEG è dell’8%. All’aumentare della cifra, il costo del prestito di Agos non subisce le stesse variazioni di quello di Findomestic ma, rispetto al TAEG richiesto da quest’ultima, si rivela più oneroso per i finanziamenti di importo contenuto e con ammortamento maggiore.

 

In sostanza, se non servono grandi cifre, è preferibile Findomestic mentre, per importi considerevoli, risulta più conveniente Agos. A differenza di Findomestic, Agos richiede un accesso in filiale per il completamento della pratica, anche se la domanda di finanziamento è stata effettuata online.

9 su 10 da parte di 34 recensori Prestiti Online: Differenze tra offerta Agos e Findomestic Prestiti Online: Differenze tra offerta Agos e Findomestic ultima modifica: 2017-07-10T10:43:00+00:00 da Massimo Fattoretto
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento