Viaggio in Thailandia: consigli per organizzare la vacanza

Il Palazzo Reale e il tempio di Phra Kaeow a Bangkok o il paradiso tropicale di Phuket? Kanchanaburi  con le sue cascate naturali e i diversi percorsi adatti agli amanti del trekking o il fascino antico di Ayutthaya, sito archeologico patrimonio dell’Unesco? Organizzare un viaggio in Thailandia sembra diventare molto difficile. Come fare per visitarla tutta? Ecco alcuni consigli utili per organizzare la propria vacanza nel migliore dei modi proprio perché la Thailandia è un posto incredibile ed una meta da raggiungere e visitare almeno una volta nella vita.

Thailandia

In primis è bene decidere il tipo di vacanza che si desidera. Da un lato c’è la vacanza culturale, per veri appassionati di storia, dall’altro quella più spirituale o quella dedicata semplicemente alla pace, al relax e all’abbronzatura. La Thailandia si presta ad essere visitata anche da chi ama lo sport e le escursioni, da chi vuole avventurarsi nella natura selvaggia e avvicinarsi a varie specie di animali. Le coppie in viaggio di nozze o le famiglie con bambini piccoli possono trascorrere una vacanza meravigliosa in uno dei tantissimi resort di lusso, rilassandosi fra le bianche spiagge e le acque cristalline che si trovano sui 3000 chilometri di costa e fra le 500 isole tropicali. I gruppi di amici escursionisti, invece, zaino in spalla, possono immergersi nelle foreste del Sud Est asiatico.

Per un viaggio in Thailandia è però bene informarsi anche sul clima e sui mesi più adatti per recarvisi. Nonostante sia un Paese visitabile durante tutto l’arco dell’anno è bene sapere che il clima tropicale: temperato sulle montagne del Nord, ma caldo umido a sud, rende la Thailandia molto cada e umida soprattutto da marzo a giugno. Qui le temperature possono raggiungere anche i 40 gradi soprattutto al Nord. Da luglio a ottobre è invece il periodo delle piogge, ovvero dei monsoni, e gli sbalzi termici sono notevoli. Da novembre a febbraio, invece, il clima in Thailandia diventa più fresco e secco e potrebbero essere proprio questi i mesi più adatti per un tour.

Il cibo? Andando a fare un viaggio in Thailandia non potrete non assaggiare piatti della cucina tipica. Fra zuppe, riso, pesce e carne, spezie e sapori si fondono insieme regalando al palato sensazioni uniche e ricche di piacere.

Fra i documenti necessari per il viaggio in Thailandia vi è: il passaporto con validità di almeno 6 mesi, anche per i minori, ed il biglietto di andata e ritorno. All’entrata viene rilasciato un visto turistico gratuito della durata di trenta giorni, chi invece vuole soggiornare di più deve richiedere un visto all’ambasciata di Roma o al consolato di Milano. Non sono richieste, infine, particolari vaccinazioni. Solo chi vuole avventurarsi fra la flora e la fauna è meglio che prima di partire esegua l’antimalarica e la vaccinazione anti colera.

9 su 10 da parte di 34 recensori Viaggio in Thailandia: consigli per organizzare la vacanza Viaggio in Thailandia: consigli per organizzare la vacanza ultima modifica: 2017-06-28T00:11:30+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone