Roma. La stagione balneare entra nel vivo, piano Ama per Ostia

La stagione balneare entra nel vivo e Ama, d’intesa con il X Municipio e l’amministrazione di Roma Capitale, ha varato un articolato piano per Ostia.

Raccolta differenziata per tutte le utenze non domestiche del porto; rimozione dei cassonetti sulla via Litoranea e prelievo porta a porta negli stabilimenti balneari; potenziamento dei servizi di pulizia; campagna per il rispetto delle regole e la tutela del decoro.

Ostia

Per la prima volta sta per essere attivato il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti nel Porto Turistico di Roma, un’area che si estende su 200 mila metri quadrati e ha punte di affluenza di 10 mila persone al giorno. Sono circa 110 le utenze non domestiche (uffici, negozi di abbigliamento, gioiellerie, attività di ristorazione, ecc.) coinvolte nel progetto, che vedrà la raccolta dedicata a 5 frazioni: contenitori in plastica e metallo; contenitori in vetro; cartone; scarti alimentari e organici; materiali residui non riciclabili. Nel mese di maggio, con la collaborazione delle autorità portuali, è stato effettuato il censimento delle utenze suddivise per categorie in funzione della tipologia di scarti prodotti.

Maggiore attenzione verrà dedicata alle 12 attività di ristorazione presenti che saranno dotate di contenitori dedicati per le varie frazioni, svuotati con calendari prestabiliti, e il prelievo dei materiali organici 7 giorni su 7 per l’intera stagione estiva. Per tutte le altre utenze, in spazi idonei lungo il perimetro posteriore dell’area portuale, verranno allestite postazioni con i diversi contenitori e un servizio di raccolta potenziato il sabato e la domenica. Per informare gli utenti sulle nuove modalità e siglare un vincolo reciproco per il corretto conferimento e la raccolta, Ama consegnerà dai prossimi giorni agli esercenti una lettera in cui si dà notizia dell’entrata in vigore del servizio, il programma settimanale di raccolta e la guida per separare correttamente i materiali. La raccolta differenziata e i servizi dedicati alle utenze del porto scatteranno dal 1° luglio.

Fino alla fine della stagione estiva Ama potenzia le attività volte a garantire la pulizia e la corretta gestione dei rifiuti sul litorale di Ostia. Il piano pone particolare attenzione alle oltre 100 attività balneari (stabilimenti, chioschi, ristoranti, circoli, ecc.) presenti nelle aree dal Porto fino a Capocotta passando per il Lido, la Spiaggia del Presidente e i Cancelli (oltre 13 chilometri fronte costa). E’ stato attivato, infatti, un servizio “porta a porta” con la distribuzione di oltre 560 contenitori, dei quali 400 bidoncini per la raccolta differenziata (130 per il conferimento degli scarti alimentari; 120 per i contenitori in plastica e metallo; 100 per i contenitori in vetro; 50 per il cartone) e 160 contenitori per i materiali non riciclabili. La raccolta viene effettuata con frequenze prestabilite. In aggiunta, a disposizione dei bagnanti degli arenili gestiti direttamente dal X Municipio circa 210 trespoli per la raccolta differenziata di multi-materiale “leggero”, carta, materiali non riciclabili. Dalla sede stradale della via Litoranea sono stati eliminati circa 50 cassonetti per prevenire eventuali incendi e tutelare la macchia mediterranea adiacente.

Parte integrante del piano, la campagna “La tua spiaggia differenzia”, con la distribuzione presso le attività di materiale informativo (cartoline e locandine) sulle buone pratiche della raccolta differenziata e di 10mila “coni” posacenere, in plastica riciclata, per scoraggiare l’abbandono in spiaggia di mozziconi di sigaretta. La campagna verrà anche promossa attraverso il sito amaroma.it e sui canali della Mobilità (paline elettroniche alle fermate autobus, circuiti Tv alle stazioni della metropolitana, ecc.). In aggiunta ai servizi ordinari, ogni giorno saranno attivi 30 operatori per la raccolta porta a porta negli stabilimenti e 10 operatori, con 5 spazzatrici, impegnati giornalmente nella pulizia di strade e marciapiedi dei lungomare e delle aree pedonali. E’ già scattato, infine, lo svuotamento a ciclo continuo di 150 cestini getta-carte posizionati nelle aree maggiormente frequentate, incluso il Pontile e le vie pedonali.

“Il Piano progettuale per Ostia è un altro importante tassello per portare Roma Capitale verso un’economia circolare e a “Rifiuti Zero”. Si tratta di un’operazione che garantisce ancora più concretezza al nostro Piano per la gestione dei materiali post-consumo – spiega Pinuccia Montanari, assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale – e risponde alle esigenze di un territorio che registra nel periodo estivo 25mila presenze giornaliere e punte di 100mila nel fine settimana. Insieme ad Ama, con la raccolta differenziata spinta e il porta a porta, offriamo importanti servizi a misura di cittadino. A questo si aggiunge la campagna di comunicazione, un’azione di sensibilizzazione alla prevenzione. Restiamo convinti che la riduzione sia la prima delle azioni nella gerarchia relativa alla gestione dei materiali post-consumo”.

“Promuovere la crescita economica della Capitale, a tutti i livelli, è una delle nostre priorità e per questo rinnoviamo la nostra collaborazione con l’amministrazione giudiziaria del Porto di Ostia: la salvaguardia delle attività commerciali presenti al suo interno, lo sviluppo delle enormi potenzialità turistiche, l’attenzione all’indotto del settore nautico sono aspetti fondamentali per garantire una maggiore ricchezza del territorio. Inoltre confermiamo ancora una volta l’importanza di valorizzare beni e strutture sottratte al controllo della criminalità organizzata, per restituirli ai cittadini e farne strumenti di sviluppo sociale ed economico della collettività”, ricorda Andrea Mazzillo, assessore al Bilancio e Patrimonio di Roma Capitale.

“Ama, d’intesa con l’amministrazione capitolina, è fortemente impegnata per migliorare la vivibilità e la pulizia della nostra città. Ostia e il suo Litorale ne fanno parte integrante. L’obiettivo è quello di raggiungere i cittadini anche nei posti di villeggiatura e di svago – sottolinea Lorenzo Bagnacani, presidente ed amministratore delegato di Ama – per ricordare che le buone abitudini non vanno mai in vacanza. La corretta separazione dei materiali e il successivo riciclo, infatti, è una di quelle pratiche che deve diventare ancora più protagonista nella vita di tutti i giorni. Per rispettare l’ambiente e migliorare il decoro è indispensabile la collaborazione di tutti”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma. La stagione balneare entra nel vivo, piano Ama per Ostia Roma. La stagione balneare entra nel vivo, piano Ama per Ostia ultima modifica: 2017-06-24T01:11:12+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento