Genova. Alessia Mendes uccide il marito Alessio Rossi

Si difende così l’italo brasiliana Alessia Mendes. “Mi picchiava praticamente tutti i giorni. Quell’uomo aveva trasformato la mia vita in un incubo”.

Alessia MendesLa donna di 39 anni, ballerina di lap dance, ha ucciso il marito Alessio Rossi. “Aveva un coltello in mano. Cosa dovevo fare? L’ho disarmato e mi sono difesa”. Alessia Mendes ha ucciso a coltellate il consorte nella sua abitazione in via Pellegrini al Campasso di Sampierdarena. Alessio Rossi, 35 anni, era un meccanico attualmente disoccupato. E’ stato sgozzato con un solo colpo.

Pare che abbia perso la testa di fronte all’ennesima aggressione. “È tornato a casa era su di giri. Se aveva preso della droga? Non ricordo. Ha iniziato ad attaccarmi, ad offendermi, io ho reagito. Prima si è messo ad urlare, poi ha afferrato il coltello. È stato in quel momento che mi sono spaventata e ho capito che mi stava per uccidere. Dentro di me ho trovato una forza incredibile. Gli ho tolto l’arma di mano e l’ho colpito”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Genova. Alessia Mendes uccide il marito Alessio Rossi Genova. Alessia Mendes uccide il marito Alessio Rossi ultima modifica: 2017-06-23T16:33:15+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento