Erika Preti. Si stringe il cerchio: in villa solo tracce di Dimitri Fricano

Dimitri Fricano si trova in psichiatria all’ospedale di Olbia. Il trentenne biellese è indagato dalla Procura di Nuoro per l’omicidio della compagna Erika Preti in una villetta a Lu Fraili.

L’uomo continua a confermare la versione dell’accaduto ma il cerchio si stringe e potrebbe scattare l’arresto. I Carabinieri, agli ordini del tenente Andrea Leacche, insieme ai colleghi del Reparto di investigazioni scientifiche, hanno eseguito un nuovo sopralluogo sulla scena del delitto.

Preti e Fricano

Smentita la versione dell’aggressione per rapina

I militari hanno accertato che nella bifamiliare non risulta essere stato rubato nulla. Da un controllo più accurato, nelle diverse stanze, soprattutto in cucina, non ci sono tracce diverse da quelle di Erika Preti o di Dimitri Fricano. Non risulta alcun segno di effrazione o di ingresso violento dal portone di ingresso o da qualche finestra. Alla luce di quanto emerso la rapina sarebbe stata solo inventata da Fricano per provare a sviare i sospetti. Sempre di più si propende per l’efferato femminicidio.

9 su 10 da parte di 34 recensori Erika Preti. Si stringe il cerchio: in villa solo tracce di Dimitri Fricano Erika Preti. Si stringe il cerchio: in villa solo tracce di Dimitri Fricano ultima modifica: 2017-06-18T17:36:16+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento